Come organizzare gli spazi bambino – cane in viaggio

Come organizzare gli spazi bambino - cane in viaggio

Teresa, la nostra mamma specializzata in trekking a sei zampe, ci racconta oggi come gestire gli spazi per bambini e cani sia in auto che in viaggio. Non è mai cosa semplice gestire le esigenze di tutti, per cui sicuramente qualche dritta non può che essere assolutamente utilissima!


Una delle cose più complicate del viaggiare a 6 zampe è riuscire ad organizzare correttamente gli spazi, sia in auto che in hotel. Forse chi viaggia con un chiwawa non ha di questi problemi, noi sicuramente sì.

In viaggio in macchina con i cani

In viaggio il bimbo ha il proprio spazio “obbligato” nel seggiolino, per i primi tempi in genere si sceglie un ovetto, successivamente si passa ad un seggiolino di gruppo 0+ o 1. Sicuramente per lunghi tragitti sconsiglio la navicella durante i primi mesi di vita, innanzitutto per ragioni di sicurezza e poi anche perché occupa praticamente metà auto! 
E’ importante anche dotarsi di tendine perché il bimbo diventa piuttosto insofferente con il sole negli occhi. Ci sono molti modelli e marche, ma io suggerisco una tipologia fatta su misura, che permetta di abbassare il finestrino anche quando è tirata.

Per le “emergenze” noi teniamo sempre in macchina anche un fasciatoio da viaggio, che usiamo per cambiare Lorenzo sul sedile posteriore o nel bagagliaio.

Per quanto riguarda i cani invece, il codice della strada prevede la possibilità di trasposto di un solo animale domestico sul sedile posteriore, purché provvisto di apposite cinture di sicurezza. In realtà quando Lorenzo era molto piccolo mi è capitato anche di viaggiare dietro insieme a loro, naturalmente il viaggio non è stato dei più agevoli, ma è stato comunque fattibile. 
Se invece avete più di un animale è obbligatorio il trasporto in gabbia nel portabagagli.

Come organizzare gli spazi bambino - cane in viaggio

In hotel con i cani e i bambini

Per quanto riguarda la camera in hotel invece, è molto importante definire da subito chi deve stare e dove.
Appena entrati  cerchiamo sempre di studiare la logistica migliore con questo metodo.

Per il bimbo:

Nanna: posizioniamo il lettino/culla abbastanza vicino al letto matrimoniale e possibilmente lontano da spifferi o finestre. Cerchiamo di riproporgli qualcosa di familiare come un doudou, un peluche o un oggetto col quale è solito fare la nanna a casa.

Cambio: cerchiamo un tavolo/scrivania/mobile che possa fungere da fasciatoio e vi posizioniamo un asciugamano grande morbido, la traversina e tutto l’occorrete per la cosmesi del bimbo. Quando Lorenzo era più piccolino utilizzavamo un fasciatoio portatile in spugna oppure in alternativa utilizzavamo il lettone.

Bagnetto: quando sono molto piccoli è possibile fare il bagnetto nel lavandino. Man mano che crescono consiglio una vaschetta gonfiabile da mettere nella doccia o nella vasca oppure lavarlo direttamente in braccio sotto la doccia, che è la soluzione più igienica e comoda quando si è fuori casa.

Gioco: identifichiamo un angolo che possa diventare l’area gioco del bimbo. Quando mi sposto con Lorenzo porto sempre con me un tappeto apposito e qualche giocattolo preferito. Questo lo aiuta a rilassarsi nei momenti di riposo in hotel e a farlo sentire un po’ come a casa.

Come organizzare gli spazi bambino - cane in viaggio

Per il nostro amico a 4 zampe:

Nanna: con un cane è importante definire subito gli spazi, vale un po’ come in casa. Loro dipendono da noi, esattamente come i nostri bimbi, per cui sta a noi mostrargli dove possono o non possono stare. Disponiamo la cuccia (per cuccia intendo qualsiasi cosa: una coperta, un cuscino, un materassino, quello che volete e che lui identificherà come sua cuccia “da viaggio”) in un angolo tranquillo, dove lui possa essere comodo e sentirsi sicuro. Da evitare quindi zone di passaggio o vicino all’ingresso.

Pappa: la ciotola dell’acqua deve essere sempre a disposizione, come a casa. Meglio disporla in un angolino per evitare di rovesciarla ogni volta, anche se diventerà il gioco preferito di vostro figlio! Quella del cibo invece si tira fuori solo all’ora della pappa e poi viene pulita e messa via. In genere facciamo mangiare Mia sul balcone o giardino se siamo al piano terra, per evitare di sporcare il pavimento.

Gioco: in vacanza il vostro cane arriverà in camera così stanco che vorrà solo riposare e ricaricare energie per la prossima passeggiata, per cui avrà poca voglia di svagarsi. In ogni caso noi portiamo sempre qualche giochino per tenerla occupata in nostra assenza, magari all’ora di cena o colazione. Alla fine è giusto che anche loro si sentano un po’ a casa.

Come organizzare gli spazi bambino - cane in viaggio

Vi sembra impossibile riuscire a far stare tutto l’occorrente nei bagagli?

In effetti la sensazione è sempre quella di portare dietro tutta la casa, in realtà basta organizzare bene le cose e vedrete che ci starà tutto. 
Noi ci spostiamo con 4 piccoli bagagli, uno per me, uno per mio marito, uno per il bimbo e uno per il cane. In questo modo anche in auto riusciamo a disporli tipo “tetris” nel bagagliaio dell’auto. 
Quindi non vi resta che fare le valigie e partire, buon viaggio!

Altre idee interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.