Val Venegia

#Come2Italy: 3 motivi per visitare l’Italia…sulle Dolomiti!

Tra poco inizierà l’Expo e molti arriveranno nella nostra bella penisola ma pare che siamo un pochino impreparati, dal punto di vista turistico (e non solo…) a sfruttare questa grandissima opportunità per invogliare i visitatori a fermarsi ed andare a curiosare oltre Milano e dintorni: avremmo potuto fare campagne promozionali, proporre pacchetti, mettere a disposizione consulenti e guide ma, ahimè, nulla di tutto ciò sembra essere stato fatto ed ormai all’inaugurazione manca un mese e mezzo.

Da qui, ecco partire la bellissima iniziativa #Come2Italy, ideata da Milly di BimbieViaggi, con l’aiuto di Alessandro di Girovagate: perchè non provare noi blogger, online e sui social, a fare pubblicità alla nostra splendida Italia, raccontando di 3 buone ragioni per cui il turista dovrebbe fermarsi da noi ed esplorare il nostro fantastico territorio?

#come2italy

Visto che parlo di montagna, da vivere coi bimbi certo, ma pur sempre di cime, vette, sentieri e panorami si tratta, ho pensato che il mio #Come2Italy avrebbe potuto essere proprio questo: cari visitatori, venite a scoprire le nostre belle Dolomiti!

1. Val Venegia

Ho già ampiamente declamato il mio amore per questo luogo, ma credo che chiunque ne rimarrebbe estasiato: verdi pascoli, prati a perdita d’occhio, un gruppo montuoso tra i più belli delle Dolomiti, un sentiero facile e largo che passa proprio attraverso…io credo che, quando s’immagina la bucolica montagna, la Val Venegia sia ciò che si descrive. Da vivere coi bambini è un’esperienza impagabile, proprio per la sua conformazione praticamente pianeggiante (fino al Campigol della Vezzana, almeno)  adatta a tutti, ma sono convinta che qualsiasi persona la troverebbe ineguagliabile. Non è necessario essere camminatori esperti per godere di questa meraviglia, e ciò la rende un vero e proprio paradiso accessibile.

Val Venegia, col passeggino in paradiso

2. Tre Cime di Lavaredo

Dopo esserci stata per la prima volta l’anno scorso, mi sono chiesta come avevo fatto a “sopravvivere” senza sino ad allora. Rappresentate ovunque, sono il monumento roccioso più famoso d’Italia e tutto il mondo ce le invidia, perfino sorvolandole con l’aereo sono inconfondibili!
La passeggiata per compiere tutto il giro attorno è lunghetta e certamente non adatta a tutti, dal momento che, oltre il Rifugio Locatelli il sentiero diventa sconnesso e un po’ più impervio, ma certamente sin qui, dal Rifugio Auronzo, si può arrivare (con un minimo di fatica salendo a forcella Lavaredo): lo spettacolo offerto è talmente incredibile da togliere il fiato! E’ un po’ come vedere finalmente le luci di New York dal vivo dopo averle ammirate solo in televisione, solo che qui invece abbiamo natura, natura e ancora natura: tutt’intorno è un tripudio di cime e paesaggi che lasceranno indelebile il ricordo nel cuore.

http://www.babytrekking.it/rifugio-locatelli-cime-di-lavaredo-passeggino/

3. Torri del Vajolet

E questo è decisamente un monito anche per me: non ci sono mai stata, sebbene io passi da oltre trent’anni le mie vacanze poco lontano…Ma quest’estate sono già state messe in cima alla lista; certo, salire sin lassù non è per tutti: dalla piana del Rifugio Gardeccia (accessibile anche con bus-navetta), bisogna arrivare ai Rifugi Vajolet e Preuss, per poi quasi arrampicarsi sino al Rifugio Re Alberto e lì, ammirare uno delle più belle pareti rocciose del mondo specchiarsi nel piccolo lago ai suoi piedi.

Torri del Vajolet
Photo Credits Val di Fassa

Non vi ho convinti col mio #Come2Italy? Io sono sicura che un pensierino per vedere queste meraviglie lo state facendo!

 

Altre idee interessanti

Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someone

Comments

  1. A me hai convinto 🙂 Brava, bellissimo post…mi hai fatto sognare un po’ e complimenti per le belle foto! 😀

    1. Azzurra
      • Azzurra
      • 23 marzo 2015
      Rispondi

      Grazie Lucrezina! Le Dolomiti riservano paesaggi che ti entrano nel cuore: un turista che viene in Italia, dovrebbe fermarsi a vederle, oltre ovviamente alle altre diecimila che abbiamo nel nostro bel Paese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *