Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe: l’Alpe Cimbra in passeggino

Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe: l'Alpe Cimbra in passeggino

Le dolci pendenze dell’Alpe Cimbra ben si prestano a facili escursioni da compiersi anche con bambini piccini in passeggino: oggi raggiungeremo Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe, attraverso un bel sentiero che, tra boschi e pascoli, consentirà di ammirare i bei paesaggi tutt’intorno.

  • Località di partenza: Malga Millegrobbe
  • Parcheggio: alla località di partenza (grande, gratuito)
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: un’ora circa
  • Difficoltà: facile

Dopo aver parcheggiato la nostra autovettura nei pressi di Malga Millegrobbe di sotto (m. 1424), subito imbocchiamo la via che, alla sinistra del rifugio, procede in piano facendosi largo tra i meravigliosi prati che, in inverno, ospitano le piste di fondo tra panorami veramente fiabeschi e dove, sempre con la neve, si può camminare tranquillamente anche con il passeggino munito di sci…per non perdersi nemmeno una stagione di questo luogo meraviglioso!

Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe: l'Alpe Cimbra in passeggino

Il sentiero procede senza fatica alcuna in direzione di Forte Campo Luserna (la nostra meta), attraversando tutto il pianoro: anche chi non desiderasse spingersi sino all’avamposto della Prima Guerra Mondiale, potrà invero trovare qui un luogo ideale per una passeggiata: nessuna fatica, ma solo rilassanti versi paesaggi, adattissimi anche ai bimbi che volessero muovere i primi passi in mezzo alla natura o a famiglie in cerca del posto giusto per un picnic.

Dopo aver attraversato tutta l’immensa radura, la strada comincerà leggermente a salire, consentendoci delle bellissime visuali verso Malga Millegrobbe; oltrepassata la deviazione per la dismessa Malga Millegrobbe di sopra (m. 1470) e, poco dopo, quella per Forte Verle (ove, proseguendo, si possono incontrare anche le trincee della Grande Guerra), saremo ormai pervenuti nei pressi di uno specchio d’acqua che sembra quasi volerci suggerire una piccola pausa prima di affrontare la parte terminale del nostro percorso.

Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe: l'Alpe Cimbra in passeggino

Ormai il verde pianoro è definitivamente abbandonato per un rado bosco, ove possiamo trovare anche una deliziosa frescura (ideale nei giorni di maggior caldo); ancora pochi passi e la statua di una candida Madonna ci saluta, quasi a segnalarci che la maggior parte di strada è stata ormai percorsa: siamo ben oltre la metà, anche se ciò che ci attende è il tratto più impegnativo (ma mai faticoso).

Oltrepassato un pannello esplicativo, ecco un bivio (che condurrebbe all’abitato di Luserna): noi continuiamo decisi verso la nostra meta, ormai molto vicina; ancora una salita e ci troveremo ad un capitello: grazie alle sempre presenti indicazioni, mai rischieremo di sbagliare strada (e, se proprio qui errassimo, arriveremmo in breve alla dismessa Malga Frattelle, dovendo poi tornare indietro).

Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe: l'Alpe Cimbra in passeggino

Ormai però siamo proprio in prossimità di Forte Campo Luserna: una sbarra metallica (da alzare manualmente) ci indica che siamo arrivati al parcheggio (fruibile soltanto dagli autorizzati) e che quindi dobbiamo svoltare a sinistra; da qui potremmo anche proseguire dritto per continuare la nostra passeggiata eventualmente sino alla bellissima Malga Campo e infine a Luserna, incrociando il Sentiero dell’Immaginario.

Ancora pochi passi e, da dietro la curva, ecco apparire finalmente la nostra tanto agognata meta!
Forte Campo Luserna (m. 1549) sorge sull’altura di Cima Campo ed appartiene al grande gruppo di fortificazioni austriache lungo il confine italiano costruite sull’Alpe Cimbra poco prima della Grande Guerra, per meglio poter fronteggiare eventuali attacchi nemici in caso di conflitto. Conosciuto come “Padre Eterno” per la sua sicurezza, fu quasi ridotto alla resa allo scoppiare delle ostilità, quando fu investito da una scarica di proiettili e bombe dagli avamposti italiani: salvato dall’artiglieria dei vicini Forte Belvedere e Cherle, riuscì successivamente a respingere l’assalto e rimase in attività fino a quando il fronte si spostò altrove.

Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe: l'Alpe Cimbra in passeggino

Terminata la Prima Guerra Mondiale, Forte Campo Luserna rimase intatto sino a quando gli abitanti dei vicini comuni (e non solo) salirono sin qui per appropriarsi del ferro; dopo aver conosciuto quindi anni di oblio, a partire dal 2014 è stato sottoposto ad un’opera di restauro, volta a preservarne i contenuti.

Nonostante non sia accessibile internamente, una visita esterna può senz’altro bastare a far capire il suo ruolo centrale nell’asse di fortificazioni: enorme, poteva ospitare oltre 300 soldati e contare su ben due avamposti, Oberwiesen e Viaz (necessari per i collegamenti visivi con le altre fortificazioni e per il ruolo di vedette); salendo a Cima Campo, di fianco alla costruzione, si potrà ammirare da un punto di vista privilegiato, notando quindi la sua imponenza.

Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe: l'Alpe Cimbra in passeggino

Dopo aver osservato Forte Campo Luserna da tutte le angolazioni e ad una doverosa riflessione sui dolorosi fatti storici, non resterà che tornare indietro verso il punto di partenza: ormai la via sarà tutta in discesa e nessuna fatica sarà compiuta; per i nostri bimbi, che pazientemente ci hanno accompagnato in questo salto nel passato, una graditissima ricompensa: i bellissimi e panoramici giochi di Malga Millerobbe li attendono, mentre noi potremo goderci un po’ di meritato riposo rilassandoci sulle comode sdraio.

.
Per qualsiasi ulteriore informazione, il sito dell’Alpe Cimbra – Azienda per il Turismo di Folgaria – Lavarone e Luserna è a disposizione

Altre idee interessanti

6 pensieri su “Forte Campo Luserna da Malga Millegrobbe: l’Alpe Cimbra in passeggino

  1. Manuela dice:

    Gentile Signora Forti
    L’articolo e’ molto interessante e Le vorrei proporre di scrivere anche sull’alta badia, anche qui nel corso degli anni, hanno creato tante cose adatte ai bimbi
    Grazie per l’attenzione
    Manuela
    Ciasa de Lenz a San cassiano
    http://Www.infodolomites.it

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Buongiorno Manuela, La ringrazio moltissimo per la proposta! Mi piacerebbe molto scrivere anche sull’Alta Badia, quest’estate sono stata più volte a fare escursioni (a breve usciranno anche i post), ma le mie gite sono ancora molto poche rispetto a quello che si potrebbe raccontare! Mi scriva, o se ha piacere, la contatto io!

  2. Debora dice:

    Sono stata oggi a fare questo percorso, idea nata proprio leggendo questa pagina visto (eravamo di “base” a Folgaria). Per me, il mio compagno e la nostra bimba di 7 mesi confermo che è stato un giro davvero interessante, grazie del consiglio! Non abbiamo trovato particolari difficoltà, ma si è rivelato utile l’utilizzo del passeggino da trekking. Alla prossima buona giornata, Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.