Da La Villa al Lech da Sompunt: Alta Badia in passeggino

Da La Villa al Lech da Sompunt: Alta Badia in passeggino

Camminare coi bimbi in Alta Badia è davvero speciale: le cime che svettano verso il cielo contrastano coi verdi prati e il cielo sembra ancora più blu… E ci sono innumerevoli splendide facili passeggiate, molto tranquille da fare in famiglia. Una delle più belle e panoramiche è senz’altro quella che dalla chiesa di La Villa conduce sino al pittoresco Lech da Sompunt, con il Sas dla Crusc che si specchia nelle sue smeraldine acque. Venite con noi?

  • Località di partenza: La Villa
  • Parcheggio: alla località di partenza (piccolo, a pagamento)
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: quaranta minuti circa
  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: 20 metri – La Villa (chiesetta) m. 1477 – Lech da Sompunt m. 1460
  • Tipologia di percorso: alcuni saliscendi, ma prevalentemente pianeggiante; fondo battuto

Lech da Sompunt: si parte da La Villa (alta)

Dopo essere saliti con la nostra autovettura nella zona alta dell’abitato di La Villa ed aver parcheggiato nell’area sosta nei pressi della chiesetta, ci incamminiamo facilmente verso la parte terminale dell’abitato, in direzione nord. Raggiunte le ultime casette (Strada Rottonara) la nostra carreggiata diverrà subito sterrata e il diradarsi delle abitazioni svelerà subito la bellezza del Sas dla Crusc, del Piz de Lavarela e de Fanes.

Sotto di noi i meravigliosi prati dell’Alta Badia e i tipici villaggi cattureranno il nostro sguardo, regalandoci subito una sensazione di pace e tranquillità. Dopo pochissimo e in leggera discesa, ci inoltreremo in un rado boschetto, dove qua e là potremo ammirare anche qualche fienile nonché sederci su provvidenziali panchine… Anche se non sarebbe affatto necessario, vista la scarsissima pendenza: tutto ciò che occorre è sentirsi liberi di assaporare questi meravigliosi paesaggi.

Da La Villa al Lech da Sompunt: Alta Badia in passeggino

Per il Lech da Sompunt si passa dalla deliziosa frazione di Sotsas

Non passerà molto tempo che la via muterà la sua pendenza e diverrà in salita (seppur davvero impercettibile).Saremo ormai già giunti al delizioso abitato di Sotsas (m. 1491), il punto più alto della nostra escursione odierna. Un tipico paesino badiota: poche casette, un tablà e una vista spettacolare… Come non pensare di trasferirsi qui e respirare ogni giorno così tanta aria di pace e tranquillità?

La via, sino a qui sterrata, si trasforma nuovamente in asfaltata, diventando ancor più semplice per chi spinge un passeggino. Pian pianino, dopo non più di un ulteriore quarto d’ora di strada, la strada scenderà un po’ più ripidamente (ma senza mai metterci alla prova) sino ad entrare ancora in un bosco, stavolta più fitto. È segno che ormai siamo arrivati!

Da La Villa al Lech da Sompunt: Alta Badia in passeggino

Il Lech da Sompunt con il Sas dla Crusc che si riflette nelle acque

Il Lech da Sompunt (m. 1460) compare con le sue splendide acque color smeraldo e ci illumina con la sua bellezza. Adagiato sulle sue rive, l’omonimo hotel si specchia sulla sua superficie. I bimbi non arriveranno nemmeno a vederlo giacché, appena poco prima, avranno trovato altro da fare: un recinto con delle caprette, altalene e un meraviglioso galeone di legno dove sbizzarrirsi in mirabolanti giochi!

Poco male: noi genitori potremo così concederci di fare un giretto attorno al lago per scoprirne i lati migliori… E non resteremo certamente delusi: sì perché, camminato non più di due minuti, avremo di fronte a noi il Sas dla Crusc che sembrerà voler entrare nelle verdi acque, riflettendosi magicamente. Uno spettacolo davvero incredibile!

E così, dopo aver incontrato anche deliziosi cigni (da non avvicinare) saremo pronti per rientrare a La Villa (sempre che i bimbi siano d’accordo a lasciare la loro nave), in vista magari di una nuova speciale avventura!

Da La Villa al Lech da Sompunt: Alta Badia in passeggino

Al Lech da Sompunt con lama e alpaca

Noi abbiamo effettuato questo percorso assieme a dolcissimi alpaca. È possibile partecipare a questi speciali eventi iscrivendosi direttamente presso gli uffici turistici dell’Alta Badia (dove saranno fornite tutte le indicazioni per il ritrovo e i costi). Si camminerà a fianco dell’animale assegnato, riscoprendo così un passeggiare lento e riflessivo.

Noi siamo arrivati al Lech da Sompunt e poi abbiamo proseguito scendendo all’Utia Paraciora, per poi rientrare a La Villa lungo il Tru do l’ega, a fianco del torrente. Escursione davvero facile, ideale anche per bambini piccini: l’incedere lento degli alpaca riuscirà a non far stancare nessuno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.