Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

La Valle dello Stubai, poco lontana dal confine italiano del Brennero, è un territorio che offre veramente moltissimo alle famiglie coi bambini. Moltissimi sono i sentieri facili e quasi tutti sono anche agibili in passeggino: oggi da Fulpmes, uno dei paesi più grandi, saliremo a Schlick 2000 con gli impianti, per poi scendere a Schlickeralm lungo il delizioso Panoramaweg – Sentiero panoramico, ammirando uno dei più bei paesaggi d’oltralpe. E poi si rientrerà alla Mittelstation lungo il sentiero dei dischi, passando per l’idilliaco Panoramasee e il percorso sensoriale. Pronti a venire con noi?

  • Località di partenza: impianti Schlick 2000 – Fulpmes
  • Parcheggio: alla località di partenza (enorme, gratuito)
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: cinque ore circa (percorso ad anello)
  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: -850 metri – Schlick 2000 Bergstation m. 2136 – Schlickeralm m. 1643 – Panoramasee m. 1600 -Mittelstation m. 1300
  • Tipologia di percorso: costante discesa. Sentiero largo, ben battuto

Dopo aver lasciato la nostra autovettura nel parcheggio degli impianti, subito ci dirigiamo alle casse (non scordate di prendere il disco – cauzione 3 euro -, che vi servirà per affrontare il “sentiero dei dischi”, in discesa dal Panoramasee verso la Mittelstation) e acquistiamo il ticket per salire sino alla stazione più alta, Bergstation. Se siete in possesso della Stubai Card (rilasciata gratuitamente dalle strutture ricettive aderenti al progetto) non dovrete fare nulla: la tessera infatti è già abilitata come biglietto e dovrete quindi andare direttamente al cancelletto per salire sulle cabine.

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi
Panorama  sulla Bergstastion e la Valle dello Stubai

Stubaiblick, la piattaforma panoramica

E così, oltrepassata la Mittelstation (dove non dovete scendere), nostro punto d’arrivo a fine giornata, in pochissimo raggiungeremo la Bergstation a 2136 metri, punto d’arrivo della cabinovia: potremmo già iniziare la nostra discesa a Schlickeralm (l’imbocco del Panoramaweg è evidentissimo e segnalato di fronte a noi) ma non ci si può perdere una deviazione alla piattaforma panoramica… E così, pian pianino, ci avviamo: il sentiero, largo e assolutamente adatto anche ai passeggini, inizia a salire dolce, facendoci prendere quota facilmente e senza nessun affanno.

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

Lungo il percorso troveremo anche invitanti panchine e posti a sedere, realizzate da artisti locali: una vera manna per i bimbi che non vedranno l’ora di utilizzarle, nonostante l’itinerario non impegni in alcun modo. Pian piano che camminiamo, la nostra vista si spinge sempre più in là, sino ad arrivare quasi a Innsbruck e uscendo quindi dalla Valle dello Stubai... Ma il pezzo forte deve ancora arrivare: alla fine dell’ascesa, ci attende la piattaforma panoramica Stubaiblick, dove il panorama si apre anche verso il massiccio del Kalkkögel, noto anche come le Dolomiti del Nord per la sua composizione.

StubaiBlick è composta di tre passarelle orientate in tre direzioni su tre monti. La prima verso Schlicker Mandl’n, la seconda con slancio al König Serles e la terza in guarda invece Innsbruck e i Seilen-Geister… Parapetti in vetro assicurano un totale coinvolgimento col paesaggio, per un’esperienza davvero indimenticabile!

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

Panoramaweg, il sentiero panoramico sino a Schlickeralm

Effettuata questa breve deviazione (circa 45 minuti totali tra andata e ritorno), saremo pronti per iniziare la nostra passeggiata odierna, che ci vedrà rientrare infine alla Mittelstation e quindi a Fulpmes. Ci incamminiamo dunque lungo la larghissima forestale che, tranquilla, inizia a scendere. E non si farà fatica oggi: nessun tratto di salita dovrà essere affrontato, per la gioia dei più piccini.

Dopo poche decine di metri abbandoneremo già la forestale (sulla quale, in inverno, transita una delle piste da sci del comprensorio) per rimanere sul nostro Panoramaweg (indicazioni). La via diventa più stretta ma ottimamente preparata per consentire il transito ai passeggini: levigata, con pendenze modeste e larga nella maniera ottimale.

Così continuiamo la nostra discesa verso Schlickeralm; il percorso è intervallato da pannelli didattici esplicativi che raccontano della flora e della fauna dei boschi ma anche dell’acqua, degli insetti e della formazione delle montagne. Tutti i bimbi non vedranno l’ora di arrivare all’installazione successiva per scoprirne il racconto, anche perché c’è sempre qualche bel gioco da provare!

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

La vista è davvero meravigliosa: i nostri occhi sono catturati dall’imponenza del Kalkkögel, che regala un paesaggio quasi dolomitico: la roccia infatti è della stessa composizione di quella dei famosi Monti Pallidi e risulta infatti molto chiara. Insomma, un panorama che nulla ha da invidiare a quelli splendidi cui siamo abituati tra le nostre montagne.

Arrivati ad una baita (chiusa) sarà idealmente conclusa la prima parte del sentiero: ora dobbiamo scendere sino a guadagnare l’altro versante della valle dove, in fondo, già si può scorgere la nostra tappa intermedia, Schlickeralm… Ma gambe in spalla: la strada è ancora piacevolmente lunga!

L’itinerario inizia a scendere ad ampi zig-zag perdendo quota; i bambini a piedi continuano tranquillamente senza lamentarsi, sempre desiderosi di scoprire nuovi giochi e nuove installazioni da provare. Dopo esser transitati in un rado bosco, anche il secondo tratto sarà terminato: siamo già arrivati al piedi del Kalkkögel e ora, ormai sul fonde della valle, conquistare Schlickeralm sarà una vera passeggiata.

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

Ma non si procederà speditissimi: tantissimi sono infatti i giochi da fare lungo la via. Appena arrivati infatti all’inizio della terza zona, l’area degli omini di pietra catalizzerà l’attenzione dei più piccini (e non solo la loro): quanti di noi adulti infatti non ne hanno costruito almeno uno nella loro vita? Così scopriremo anche a cosa servono e da cosa ha avuto inizio questa tradizione montana che non ha confini regionali.

È la volta ora degli animali che popolano la Valle dello Stubai: li troviamo scolpiti nel legno con, sotto, un pannello informativo che ci erudisce sul comportamento e sulle abitudini. Impareremo così a riconoscere i vari uccelli, le volpi, i camosci, i caprioli e anche gli orsi… Insomma, lungo il percorso potremo imparare davvero tantissime cose nuove e i più piccini saranno spronati a camminare proprio grazie a questi incentivi didattici.

E ormai, senza nemmeno accorgercene, saremo finalmente arrivati a Schlickeralm (m. 1643), alpeggio con tanto di chiesetta e tappa intermedia della nostra escursione odierna: il bel giardino esterno già ci invita a sederci per consumare un ottimo piatto tipico (le porzioni sono davvero abbondantissime) e rigenerarci. Qualora invece voleste optare per un picnic, nessun problema: sterminati prati e pascoli sono a disposizione. Solo una cosa: attenti alle mucche!

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

Il percorso sensoriale e il Panoramasee

Il dislivello più impegnativo è ormai alle spalle ma noi dobbiamo rientrare alla Mittelstation. Dopo aver concluso il bel sentiero didattico Panoramaweg sarà difficile poter mantenere alta l’attenzione dei bambini e trovare per loro qualcos’altro di altrettanto interessante… Ma, come dicevamo, qui in Valle dello Stubai ogni cosa è pensata per le famiglie e non c’è angolo che non sia baby-friendly.

Così, dopo essersi saziati a Schlickeralm (che, ovviamente, vanta anche un delizioso parco ludico con anche giochi d’acqua), eccoci riprendere il cammino verso gli impianti. Oltrepassati i lignei recinti, saremo catapultati in un verdissimo pianoro, spesso popolato dalle amiche mucche: sarà divertentissimo provare le carrucole in mezzo agli alberi con loro che ci guardano!

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

E qui ci troveremo ad un bivio: sulla sinistra la larga forestale continua verso la Mittelstation mentre a destra ci si addentra nel bosco… Quale scegliere? Ma certamente bisogna continuare a destra! Già perché qui, poco dopo, inizia il percorso sensoriale: tantissime installazioni per scoprire i profumi, le attività e le creature che popolano il bosco e le montagne.

Le “stazioni” sono davvero parecchie e ognuna di loro propone un tema differente, con anche divertenti giochi da provare che stimolano l’equilibrio, la percezione e il movimento. Anche qui i bambini non staranno più nella pelle e macineranno metri dopo metri senza nemmeno accorgersene.

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

Comode amache per riposare, una corda per provare l’emozione dell’arrampicata, ali di farfalle e pali da superare… Insomma, una vera avventura che consentirà di arrivare in poco più di mezz’oretta ad un’altra perla dell’area di Schlick 2000: il Panoramasee.

Il Panoramasee (m. 1600) è un punto di raccolta acque decisamente idilliaco: vi aspettano panchine, sdraio… Insomma, il luogo ideale per riposarsi o anche per passare l’intera giornata! Sono tanti infatti coloro che salgono direttamente qui dalla Mittelstation (evitando così il transito dal Panoramaweg e da Schlickeralm) per rilassarsi e passare una giornata all’insegna della tranquillità. E magari anche farsi un bagno durante le giornate estive più calde!

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi
Il magnifico Panoramasee

Il sentiero dei dischi – Scheibenweg

Sino a qui siamo arrivati senza praticamente accorgercene e il Panoramasee è stato la ciliegina sulla torta: le sue splendide acque hanno permesso anche un breve ma intenso bagnetto, quindi anche il più esigente del bambini non potrà che essere assolutamente soddisfatto.

Ma ora bisogna rientrare alla Mittelstation e il percorso è tutto nel bosco, senza grossi spunti panoramici. e quindi subentrerà la noia? Macché! C’è il regalo finale, quello che i nostri figli probabilmente ricorderanno con più gioia di tutta la vacanza: il sentiero dei dischi – scheibenweg!

Ricordate che, prima di salire sugli impianti a Fulpmes, abbiamo ritirato alle casse un disco di legno? Ebbene, è giunto il momento di estrarlo dallo zaino e utilizzarlo. Sì perché proprio dal Panoramasee parte questo incredibile percorso che riporterà in un battibaleno alla Mittelstation: di fianco al sentiero sono state predisposte lunghe canaline in legno dove far scorrere il disco: basterà inserirlo e… Corrergli dietro, per vedere che non esca dalle guide! Riusciranno i piccoli ad arrivare in fondo senza mai farlo cadere?

Papà e mamme preparatevi ad essere velocissimi qualora il disco salti fuori: noi lo abbiamo rincorso più volte giù per i pendii! Ma non c’è cosa più bella che vedere i bimbi divertirsi così tanto e scorgere nei loro occhi la felicità di provare cose nuove e divertenti. E poi, ogni tot canaline, anche giochi da fare con il disco (più o meno impegnativi) prima di ricominciare la discesa.

L’itinerario nel bosco sino a Bruggeralm (la malga alla Mittelstation) sarà velocissima: mai sentiero fu affrontato più di corsa dai bambini! Se sino al Panoramasee si erano divertiti, qui davvero la gioia s’impossesserà di loro e in poco più di mezz’ora saremo arrivati a destinazione. E chiederanno: “Ma è già finito”?

Valle dello Stubai: Schlickeralm, Panoramasee e il sentiero dei dischi

Purtroppo sì, ormai la Mittelstation è conquistata e tanta strada è stata fatta dalla Bergstation raggiunta al mattino. La cosa interessante e che non ci si sentirà nemmeno stanchi, tanto piacevoli sono stati i chilometri percorsi. E così non ci resterà che salire sulle cabine che ci riporteranno a Fulpmes, dove recuperare la nostra automobile.

…O no? Beh perché da qui parte anche il sentiero delle case sugli alberi, che riporta a valle. Un’altra chicca della Valle dello Stubai: un sentiero intervallato dalle splendide abitazioni degli gnomi, costruite tra i rami di pini e abeti. Volete scommettere che i bimbi vorranno provare anche quello?

Sentiero delle case sugli alberi
Il bellissimo sentiero delle case sugli alberi

Consigli utili:

  • dove soggiornare? Noi siamo stati all’Hotel Kindl di Neustift am Stubaital, una struttura family accogliente in una zona molto tranquilla. Abbiamo ricevuto gratuitamente la Stubai Card, con la quale ci siamo spostati tranquillamente durante tutto il nostro soggiorno, utilizzando senza spese gli impianti di risalita. Ideale per i bimbi, vanta un attrezzato miniclub e un’area giochi sia interna che esterna, oltre che una zona piscine completamente dedicata.
  • dove mangiare? Noi abbiamo scelto Schlickeralm, a metà percorso circa. Le porzioni sono molto abbondanti e il costo contenuto. Ma se volete optare per un picnic, nessun problema: ci sono prati a volontà!
  • se perdeste il disco lungo il percorso (e può succedere), non temete: la cauzione serve proprio a quello. Sappiate però che dei 3 euro consegnati, ne riceverete indietro soltanto 2.
  • se voleste percorrere solo il sentiero dei dischi senza salire alla Bergstation e scendere a Schlickeralm, nessun problema: dalla Mittelstation potrete salire sino al Panoramasee lungo la forestale e poi scendere servendovi appunto del sentiero dei dischi. Moltissime famiglie lo affrontano in questo modo e potrebbe essere un ottimo spunto per un picnic al Panoramasee!
Valle dello Stubai
I bellissimi e verdi panorami della Valle dello Stubai

Si ringrazia TVB Stubai Tirol per la gentile concessione dell’immagine di copertina e per la prima foto panoramica contenuta nel post

Altre idee interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.