Canale – Lago di Tenno: dalla storia all’arte coi bambini

Canale - Lago di Tenno: dalla storia all'arte coi bambini

Forse non tutti sanno che, a pochi chilometri dal Garda c’è un altro specchio d’acqua, decisamente più piccolo, ma altrettanto affascinante: stiamo parlando del pittoresco Lago di Tenno, che pare appena uscito dalla fantasiosa mente di un pittore. E non è finita qui: visiteremo anche lo storico borgo di Canale, vicinissimo al bacino, dove il tempo si è fermato al medioevo. Pronti per questo salto nella storia e nell’arte?

  • Località di partenza: Canale di Tenno
  • Parcheggio: poco fuori dall’abitato, in direzione Calino (piccolo, gratuito)
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: venti minuti circa
  • Difficoltà: facilissimo

Dopo aver lasciato la nostra autovettura al piccolo parcheggio di Canale, ecco che subito imbocchiamo la prima via del paese, lasciandoci subito sopraffare dall’atmosfera del piccolo abitato: tutto sembra essersi fermato secoli orsono…case in sassi arroccate, caratteristici avvolti (che collegano le abitazioni l’una all’altra), preziosi affreschi: la sensazione è proprio quella di ritrovarsi catapultati nel medioevo, e di riuscire quindi a viverne un breve momento.

Tutte le stradine convergono verso la piazzetta centrale, dove c’è anche una bella taverna ideale per ristorarsi (ma ahimè inaccessibile ai passeggini, viste le scale e gli spazi stretti) e, poco oltre, una bottega vasaia artigiana; proseguendo verso la parte opposta rispetto alla quale siamo giunti, ecco che, in pochi passi, guadagneremo la parte terminale del paesello, dalla quale si diparte un breve sterrato con indicazioni verso il lago di Tenno.

Canale - Lago di Tenno: dalla storia all'arte coi bambini

Iniziamo quindi a passeggiare, immersi nel silenzio dei prati, con le montagne tutt’intorno; la via, oltre ad essere tranquillamente agibile con passeggino, è ideale anche per i bimbi piccoli a piedi, dal momento che è praticamente pianeggiante (se eccettuiamo un brevissimo tratto in salita, ma davvero poco pendente); dopo una ventina di minuti, ecco che il Lago di Tenno comparirà tra i rami degli alberi, fino a diventare sempre più visibile.

E da questo punto si può facilmente scendere sino alle rive, per specchiarsi nelle splendide acque turchesi: non appena arrivati, il Lago di Tenno appare proprio come un quadro impressionista, dipinto con vividi colori e sapientemente incastonato tra alberi e cime imponenti…i bimbi adoreranno giocare tutt’intorno e, volendo, si potrà anche fare un bel pic-nic nelle aree attrezzate. Non è invece possibile compierne il periplo col passeggino: il sentierino che costeggia le sponde diviene talvolta un po’ impervio, per cui  meglio proseguire sino a dove non si incontrerà il primo ostacolo, per poi tornare sui propri passi.

Canale - Lago di Tenno: dalla storia all'arte coi bambini

All’interno del bacino c’è anche una graziosa isoletta, che noi abbiamo potuto ammirare nella sua interezza: in inverno è infatti spesso sommersa e si notano solo i rami più alti degli alberi, mentre addirittura in estate, in periodi di particolare siccità, è addirittura raggiungibile a piedi! Durante la bella stagione si può anche fare il bagno: i più piccini potranno magari provare a pucciare i piedini, cosa che piace sempre molto.

Per tornare a Canale, si dovrà necessariamente ripercorrere la via dell’andata ed il panorama sarà decisamente mozzafiato! Il borgo, tutto sulla sinistra, fa da cornice al Lago di Garda, che compare proprio al centro del campo visivo, regalandoci un’insolita prospettiva; dietro, il massiccio del Monte Baldo chiude l’orizzonte, quasi a completare una fotografia naturale di incredibile bellezza.

Assolutamente da compiere questa passeggiata al Lago di Tenno (per la quale non finirà mai di ringraziare l’amico Walter di Garda-Outdoors, magazine che racconta delle attività e manifestazioni del territorio, che me lo ha suggerito): breve, facile, ma senz’altro ideale per i più piccini (ma anche i genitori, sono sicura, non disdegneranno!)

Canale - Lago di Tenno: dalla storia all'arte coi bambini

Informazioni utili:
dove dormire: noi abbiamo soggiornato al Residence Toblini, a Torbole: ideale per le famiglie coi bambini, dispone infatti di numerosi appartamenti recentemente rinnovati, nonché di un bellissimo giardino recintato dove poter giocare in tranquillità, e ben due piscine!
.

Per qualsiasi ulteriore informazione, il sito di Garda Trentino è a disposizione

Altre idee interessanti

4 pensieri su “Canale – Lago di Tenno: dalla storia all’arte coi bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.