Il Monte Lussari, una meraviglia a portata di passeggino

Monte Lussari

Il borgo che sorge sul Monte Lussari, col suo secolare santuario, è il fiore all’occhiello del Tarvisiano e delle Alpi Giulie, in Friuli. Arroccato sulla cima della montagna come un presepe, offre un panorama mozzafiato a 360 gradi ed è anche tranquillamente fruibile dai più piccoli, perfino col passeggino.

  • Località di partenza: arrivo della cabinovia del Monte Lussari
  • Parcheggio: alla partenza degli impianti di risalita (grande, gratuito)
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: quaranta minuti circa (percorso ad anello)
  • Difficoltà: facile

Monte Lussari, come arrivare

Se siete di passaggio per raggiungere Tarvisio o una delle più note località della Slovenia o della Carinzia (Austria), non potrete esimervi dal fare una sosta al Monte Lussari, una delle meraviglie di tutto il Friuli (e dell’Italia intera). Se siete in autostrada, l’uscita corretta è Tarvisio Sud e, appena guadagnata la strada statale, noterete subito le indicazioni per Camporosso, piccolo ma incantevole paesino poco prima dell’appunto più famosa Tarvisio.

Monte Lussari
Cabinovia del Monte Lussari presso Camporosso

Non sarà difficile trovare la partenza degli impianti di risalita (la segnaletica è fortunatamente ben presente): una volta arrivati, bisognerà subito lasciare la macchina in uno dei moltissimi parcheggi gratuiti tutt’intorno e dirigersi alla cassa per acquistare il proprio ticket.

Si accede così immediatamente alla cabinovia (che trasporta anche passeggini) che, in poco meno di 10 minuti, permette di guadagnare i 1789 metri della stazione di monte. Appena usciti non potrete credere ai vostri occhi: ecco già la vista magnifica sul bellissimo villaggio che, così abbarbicato, sembra davvero stato disegnato dalla sapiente mano di un pittore.

Monte Lussari
Il pittoresco Monte Lussari

Monte Lussari, il giro panoramico

La larghissima via che conduce alle prime case del paese ricalca anche una delle piste da sci invernali, quando arrivare qui sembra davvero di essere catapultati in un fantastico e suggestivo mondo. Tutt’intorno le bellissime cime delle Alpi Giulie fanno da cornice ad un paesaggio già incantevole; risalita l’unica stradina, con alla propria destra molti ristorantini dove fermarsi a mangiare, si arriverà ad una scalinata che, col passeggino, sembrerà invalicabile.

Ed è stato proprio perchè noi avevamo il nostro bel mezzo col piccolo sopra che abbiamo scoperto un’alternativa! Una mulattiera infatti si stacca sulla sinistra, costeggiando la cima dell’elevazione, in pendenza assai modesta. Aggirando completamente la collina (ed offrendo scorci e panorami che i più non vedono) la larga forestale consente di arrivare sino al limitare della parte opposta del borgo, la più caratteristica, costellata di moltissimi negozietti di souvenir e locande, che un tempo davano conforto ai pellegrini che giungevano sin quassù tramite il lungo sentiero che oggi porta il loro nome.

Monte Lussari
Il percorso che aggira la cima della montagna
Monte Lussari
Scorci sconosciuti ai più
Monte Lussari
In arrivo alla parte terminale del borgo
Monte Lussari
Percorso adatto anche ai passeggini
Monte Lussari
Negozietti tipici

Il Santuario del Monte Lussari e la sua leggenda

Il trecentesco santuario, situato alla fine della via in posizione privilegiata, era un tempo luogo di culto per ben tre popoli (italiano, austriaco e sloveno) e nei secoli rivestì una grande importanza. La leggenda narra che un giorno venne rinvenuta sulla sommità del monte Lussari una statuetta raffigurante la Madonna, con pecore intorno tutte inginocchiate.

Monte Lussari
Il santuario mariano del Monte Lussari
Monte Lussari
Il trecentesco santuario

L’oggetto sacro venne portato al parroco di Camporosso, giù nella sua pieve, ma il giorno seguente venne nuovamente ritrovato in cima alla montagna, sempre con il gregge in adorazione. Venne quindi stabilito che proprio lì dovesse sorgere una cappella, che fu poi ampliata negli anni; distrutta da un fulmine e successivamente anche bombardata, fu completamente restaurata in occasione del giubileo del 2000.

La visita alla chiesa è molto suggestiva, anche per l’influenza che la stessa ebbe nei secoli, quando salire fin quassù era una sorta di purificazione. Altrettanto bella e sicuramente molto semplice (anche se non possibile con passeggino) è la salita alla sommità del colle, dove troneggia una grande croce: qui in panorama è veramente imponente e si spinge sino alla catena del Mangart e sullo Jof di Montasio, oltre che offrire un’altrettanto stupenda, ma insolita panoramica sul borgo.

Monte Lussari
Il santuario mariano del Monte Lussari
Monte Lussari
La vista sul borgo dalla croce di vetta
Monte Lussari
Croce di vetta del Monte Lussari

I sentieri escursionistici del Monte Lussari

Dal monte Lussari ci sono molti sentieri che si dipartono lungo i quali è possibile fare splendide escursioni, ma certamente non col passeggino. Si potrebbe raggiungere la Cima del Cacciatore (m. 2071), seguendo dapprima in lieve discesa il sentiero 617 sino a Sella Lussari per poi convergere sul 613: l’ultimo tratto è attrezzato con funi metalliche, perciò non adatto a chiunque, ma spesso si possono ammirare mandrie di stambecchi. Un’altra possibilità è scendere sino a valle servendosi del già citato Sentiero del Pellegrino che, con circa 1000m di dislivello, raccorda con Camporosso: un itinerario suggestivo, percorso nei secoli da molti credenti.

Dopo aver esplorato il bel paesino in lungo e in largo, non resterà altro che tornare indietro per prendere la cabinovia, certi però che coverete nel cuore il desiderio di rivedere questo magnifico posto con la neve, per assaporare ancor di più il suo meraviglioso incanto!

Monte Lussari
Tanti sentieri partono dal Monte Lussari
Monte Lussari
Il Monte Lussari in inverno – ph A. Caproni (flickr)

Dove dormire sul Monte Lussari

Ci sono alcune piccole locande sul Monte Lussari e accoglienti alberghi, come il Rifugio al Convento o l’hotel Rododendro. Tuttavia, se volete risparmiare qualcosa (sacrificando però lo splendido paesaggio circostante) si può valutare di dormire direttamente a Tarvisio, comunque poco distante e ben collegata anche con mezzi pubblici.

  • Hotel Al Cervo: una sistemazione nella parte alta del paese, ideale per le famiglie coi bambini. Con centro benessere, miniclub e stanze ampie, è sicuramente un’ottima scelta per la scoperta del Tarvisiano e i suoi dintorni.
Monte Lussari
Il magnifico Monte Lussari

Altre idee interessanti

4 pensieri su “Il Monte Lussari, una meraviglia a portata di passeggino

  1. alessia dice:

    Non conosco il posto, ma devo dire che dalle foto e dalla descrizione da te fatta deve essere molto bello e suggestivo.Brava e complimenti

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      E’ un posto che va visto almeno una volta nella vita: oltre al santuario, che già da solo varrebbe il pellegrinaggio, anche le montagne offrono panorami impagabili e l’aria che si respira è davvero speciale!

  2. andrea dice:

    Bellissimo posto!! Tappa obbligata in un viaggio in Friuli! Sarebbe da visitare e vedere anche in inverno…con la neve..Chissà che spettacolo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.