Vacanze montagna coi bimbi: sei luoghi poco conosciuti da scoprire

Sei luoghi poco conosciuti dove passare le vacanze in montagna coi bimbi

Sulle nostre splendide Alpi sono moltissimi i luoghi dove possiamo recarci in vacanza coi nostri bimbi: alcuni sono più conosciuti ed affollati, altri meno noti e quindi più incontaminati…volete qualche suggerimento per qualche località fuori dal turismo di massa, ma non per questo meno affascinante?

Vacanze montagna coi bimbi: Falcade, Valle del Biois, Dolomiti

La Valle del Biois con Falcade, la sua cittadina più importante, è senz’altro uno di quei luoghi che si presta ad essere davvero su misura per le famiglie: una splendida piana ove poter camminare instancabilmente per ore (anche con carrozzine), un parco giochi enorme dove passare tante ore di svago…e, ovviamente, molte passeggiate da poter compiere assieme ai nostri pargoletti: ci troviamo infatti ai piedi delle Pale di San Martino, al confine sia con la Val di Fassa (da cui siamo divisi dal Passo San Pellegrino) che con il Primiero e la Val di Fiemme (e qui i passi da superare sono Valles e Rolle). Tra le più belle escursioni, ricordiamo la dolce camminata sino al Rifugio Fuciade o la paradisiaca Val Venegia, l’escursione sino al Rifugio Laresei o la tranquilla visita al recinto dei cervi a Paneveggio…le vostre giornate passeranno veloci al cospetto di splendidi paesaggi!

Vacanze montagna coi bimbi: sei luoghi poco conosciuti da scoprire

Vacanze montagna coi bimbi: Fai della Paganella, Dolomiti di Brenta

Quando si parla di Paganella, subito la mente corre alla nota Andalo; poco distante, immersa in una pace davvero rilassante, ecco invece Fai: un piccolo paese di circa 1000 abitanti che però riserva tante sorprese a coloro che decidessero di sceglierla come meta per le proprie vacanze! Moltissimi sono infatti i percorsi a prova di passeggino, come il Percorso dell’Otto, che  mira a far conoscere il delizioso ambiente dell’altopiano, o il Percorso dei Reti che, attraverso i boschi, racconta la storia dell’antico popolo Retico che qui aveva trovato la sua dimora. O ancora, Acqua e Faggi il sentiero che, tra alberi e ruscelli, regala una tranquillità e serenità senza pari (da affrontare con zaino portabimbo), oppure il bellissimo itinerario che, dalla cima della Paganella, conduce sino al Rifugio Dosso Larici, per ammirare fantastici scorci sulle Dolomiti di Brenta…senza dimenticare anche una visitina al Parco Faunistico di Spormaggiore, per incontrare tutti gli animali che popolano le nostre foreste.

Vacanze montagna coi bimbi: sei luoghi poco conosciuti da scoprire

Vacanze montagna coi bimbi: Isolaccia, Valtellina

A pochissimi chilometri dalla più blasonata Bormio, Isolaccia è decisamente un’isola felice per i bambini: pianeggiante, dotata di molti parchi giochi, è l’ideale per una tranquilla vacanza in famiglia; non dimentichiamo che ci troviamo sulla strada per Livigno e per il Passo del Foscagno: le passeggiate sono quindi molte e decisamente panoramiche! Annoveriamo dunque la Val Viola, con arrivo all’omonimo Rifugio (ove ci si può rifocillare veramente grandemente!), o la Vallaccia, poco prima dell’abitato di Trepalle e del Passo Eira, o ancora la Val Pila; sul versante opposto, splendide passeggiate aspettano le famiglie ai Laghi di Cancano, come la visita alle sorgenti dell’Adda, o ancora in Val Trela o nella magnifica Valle Alpisella…insomma: una settimana non basterà per provarle tutte!

Sei luoghi poco conosciuti dove passare le vacanze in montagna coi bimbi

Vacanze montagna coi bimbi: Alleghe, Val Cordevole, Dolomiti

In riva all’omonimo pittoresco lago, Alleghe è una di quelle cittadine di montagna che ti fanno innamorare al primo contatto: come non portare nel cuore il maestoso Civetta che sembra incombere sulla valle, ma che in realtà ne è sempiterno guardiano?
Le possibilità per le famiglie sono davvero molte: dalla tranquillissima camminata verso Caprile (passando per Santa Maria delle Grazie) fattibile tranquillamente anche con la carrozzina, si può salire, con gli impianti, sino ai Piani di Pezzè (da cui si gode di un panorama superlativo) e poi sino al Rifugio Coldai e al suo laghetto smeraldino, od anche spingersi (per i più allenati) sino al Tissi, ultimo baluardi prima della traversata che conduce sino al Rifugio Vazzoler, già in comune di Listolade, verso Agordo…Ma non solo, nella vicina Val Pettorina vi aspettano i Serrai di Sottoguda, per un’emozionante passeggiata tra le altissime pareti del canyon: una volta giunti a Malga Ciapela poi, si potrebbe optare per salire sulla Marmolada e visitare il Museo della Grande Guerra a Serauta (secondo troncone), o addirittura raggiungere i 3250 metri di Punta Rocca, dalla quale ammirare un panorama a 360 gradi su tutte le Dolomiti…o ancora, fare un salto indietro nel tempo al Castello di Andraz, sulla strada per il Passo Falzarego.

Vacanze montagna coi bimbi: sei luoghi poco conosciuti da scoprire

Vacanze montagna coi bimbi: Val di Zoldo, Dolomiti

Incuneata come un fiordo tra il Civetta e il Pelmo, la Val di Zoldo è, per chi la visita la prima volta, sempre una grande scoperta, che però poi rimane nel cuore: vette meravigliose, verdi prati e pascoli e tanta attenzione ai bambini! Tra le mille escursioni che si posso fare, come non citare la camminata a Malga Pramper, nel Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi (dove si gusta un’ottima polenta fatta sulla brace), od anche l’ascesa al Rifugio Città di Fiume, che splende come una perla sotto l’imponente mole del Pelmo (e dove non dimenticate di assaggiare i fantastici gnocchi alla ricotta). E, proprio al confine col l’agordino, da Passo Duran potrete anche raggiungere il Rifugio Bruto Carestiato, da cui si gode di una vista speciale sulle Dolomiti Bellunesi.

Vacanze montagna coi bimbi: sei luoghi poco conosciuti da scoprire

Vacanze montagna coi bimbi: Nassfeld, Passo Pramollo, Carinzia

La montagna austriaca è universalmente nota per le sue bellezze: come non essere d’accordo? A Nassfeld, pochi chilometri oltre il confine italiano, si gode di un paesaggio veramente incredibile, con moltissime possibilità escursionistiche, ma anche di gran divertimento per i più piccini: sapete che c’è Pendolino, il bob su rotaia più lungo della Carinzia, che vi aspetta? Adrenalina e sicurezza: un ottimo connubio per godersi la velocità assieme ai nostri bimbi! Senza dimenticare i sentieri tematici, espressamente studiati per i più piccini, le numerose malghe od anche il Pressegger See, meraviglioso lago sede di un vero e proprio stabilimento balneare.
(E, visto che ci troviamo all’estero, è sempre bene stipulare anche una polizza viaggio; ottime offerte si trovano su Viaggi Sicuri, che ne propone diverse tipologie: interessante, nel nostro caso, è la “famiglia”, ma sono disponibili soluzioni per tutti i tipi di viaggiatori)

Vacanze montagna coi bimbi: sei luoghi poco conosciuti da scoprire

Vi abbiamo incuriosito? Bene, allora è tempo di vedere tutte queste meraviglie dal vivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.