Malga Monte San Pietro: il relax e la bellezza sopra Nova Ponente

Malga Monte San Pietro

La Val D’Ega è un territorio molto speciale, rurale e meraviglioso che si estende da Bolzano sino al Passo di Costalunga, al confine con la Val di Fassa. Certamente tutti conosciamo il lago di Carezza, la sua attrazione più famosa, ma quest’area è piena di stupende camminate, semplici e alla portata di tutti. Anche col passeggino! Oggi vi portiamo con noi a Malga Monte San Pietro partendo dal Santuario di Pietralba, a pochissima distanza da Nova Ponente: volete venire con noi?

  • Località di partenza: Santuario di Pietralba
  • Parcheggio: alla località di partenza (enorme, gratuito)
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: un’ora circa andata – cinquanta minuti ritorno
  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: 80 metri – Santuario di Pietralba m. 1520 – punto più basso m. 1440 – Malga Monte San Pietro m. 1529
  • Tipologia di percorso: larga forestale dapprima in leggera discesa, poi in salita. Successivamente, nuova discesa e infine ascesa più ripida

Malga Monte San Pietro: si parte dal Santuario di Pietralba, vicino a Nova Ponente

Dopo essere giunti al bellissimo Santuario di Pietralba (di cui vi consigliamo sicuramente la visita) e parcheggiato, saremo pronti per iniziare la nostra escursione odierna.

Santuario di Pietralba
Il suggestivo Santuario di Pietralba, vicino Nova Ponente

Se siete col passeggino, meglio iniziare sulla forestale all’estrema sinistra del parcheggio (ossia dove poi iniziano i prati) perché, seguendo le indicazioni dalla “piazzetta“, si trova subito un tratto molto sconnesso e ripido. Con la strada bianca a lato del posteggio invece, lo si salta, trovandosi poi già nel punto corretto per iniziare.

Il panorama è subito rilassante e verdissimo. Il Corno Bianco, in fondo, catalizza la nostra attenzione ma, pian piano, lo perderemo di vista inoltrandoci nel bosco.

Malga Monte San Pietro
La strada bianca che parte dal parcheggio, ideale per i passeggini
Malga Monte San Pietro
Qui invece si trova la scorciatoia, brevissima ma molto dissestata
Malga Monte San Pietro
Dovremo seguire le indicazioni per Persberger Leger

La camminata è facile ma non in piano: vi sono due discese e relative risalite

Subito scenderemo perdendo un pochino di quota: gli alberi ci avvolgono, regalandoci una meravigliosa frescura anche durante i momenti più caldi dell’estate. Si cammina sempre sulla larga forestale, molto levigata e tranquilla. Volendo, si potrebbe anche affrontare con passeggino tradizionale, ma meglio aver con sé quello da trekking, per non fare mai troppa fatica.

Malga Monte San Pietro
Si cammina in un bel fresco bosco
Santuario di Pietralba
Il Santuario di PIetralba, visto dal sentiero per Malga Monte San Pietro
Malga Monte San Pietro
Malga Monte San Pietro è un puntino sotto al Corno Bianco

Una semplice salitina ci permetterà di vedere il Santuario di Pietralba proprio di fronte a noi: veramente suggestivo! Perderemo questa stupenda visuale sino alla fine, poiché ora si scende nuovamente, un po’ più rispetto a prima e senza sbocchi per il nostro sguardo, se non qualche flebile apparizione del Corno Bianco.

E, senza alcun fiatone, arriveremo alla base della salita finale, proprio superato il bivio per Laabalm (che ignoriamo). Non sarà una gran fatica: in circa 10 minuti vedremo gli alberi lasciar spazio ad un bellissimo pianoro e una casetta farà capolino! Ecco Malga San Pietro.

Malga Monte San Pietro
La strada è levigata e molto ampia
Malga Monte San Pietro
Non si farà mai troppa fatica durante il percorso
Malga Monte San Pietro
Ed ecco finalmente Malga Monte San Pietro che compare!

Malga Monte SanPietro è raggiungibile in un’oretta con tranquillità. Anche col passeggino

Malga San Pietro (m. 1529) sorge in una splendida radura con vista speciale sul Corno Bianco (proprio dietro): per i bimbi c’è davvero tantissimo spazio a disposizione per correre e saltare, nonché anche degli deliziosi alpaca da ammirare.

Mamma e papà potranno rilassarsi stendendo la tovaglietta su uno dei verdi prati per un bel picnic oppure scegliendo di accomodarsi direttamente alla malga, che naturalmente offre ottimi piatti tipici (la cucina era completamente vegana, ma dovrebbe aver cambiato gestione da pochissimo). Qualsiasi sarà la scelta non ve ne pentirete: sarà una giornata stupenda!

Malga Monte San Pietro
Malga Monte San Pietro è una mera ideale per le famiglie
Malga Monte San Pietro
Un luogo davvero idilliaco e decisamente rilassante
Malga Monte San Pietro
Chi non vorrebbe accarezzare questi dolcissimi alpaca?

Chi volesse allungare la passeggiata, potrà arrivare sino a Capanna Nuova (non col passeggino, però) e, da lì, a Malga Ora. Molto lunga come traversata, ma certamente appagante da punto di vista paesaggistico.

Dopo esserci rilassati e ristorati, saremo pronti per rientrare. La via sarà leggermente più veloce e, una volta giunti alla macchina, prendetevi mezz’oretta per visitare il Santuario di Pietralba: una vera poesia.

Malga Monte San Pietro
Malga Monte San Pietro e, dietro, il Santuario di Pietralba
Malga Monte San Pietro
Non mancano le mucche al pascolo
Malga Monte San Pietro
Tanto spazio a disposizione per fare picnic
Capanna Nuova
Capanna Nuova, raggiungibile da Malga Monte San Pietro

Orari d’apertura, informazioni e contatti utili

  • Per arrivare al punto di partenza, basta impostare su Google Maps: Santuario di Pietralba
  • Malga Monte San Pietro: telefono 327 – 287.92.94
  • Malga Monte San Pietro è aperta generalmente da fine giugno a fine settembre (da verificare)
  • Per informazioni sul Santuario di Pietralba: www.weissenstein.it
Malga Monte San Pietro
Il tracciato per Malga Monte San Pietro – Geoflyer Europe 3D Maps

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.