Naturnser Alm, dal Monte San Vigilio alla Val Venosta

Naturnser Alm

Lana è un delizioso paese che si trova a pochissima distanza da Merano. Con un centro veramente grazioso, è dominata dal Monte San Vigilio, che offre innumerevoli possibilità escursionistiche, moltissime decisamente adatte alle famiglie con i bambini. E oggi vi raccontiamo proprio una di queste: la passeggiata dalla stazione di monte della funivia a Naturnser Alm con ritorno transitando da Barenbad. Un bel giro ad anello per godere della bellezza di questo angolo di Alto Adige!

  • Località di partenza: Rifugio Sessellift
  • Parcheggio: stazione di valle Funivia Monte San Vigilio a Lana (piccolo, a pagamento)
  • Indicazioni parcheggio Google Maps: Funivia Monte San Vigilio
  • Mezzi utilizzati: zaino portabimbo (passeggino da trekking non possibile)
  • Tempo medio: quattro ore circa (percorso ad anello)
  • Difficoltà: medio
  • Dislivello: 200 metri – Sessellift m. 1814 – Vigiljoch m. 1743 – Naturnseralm m. 1922 – Barenbadalm m. 1704
  • Tipologia di percorso: dapprima forestale in discesa e successivamente in salita. Poi sentierino classico di montagna in falsopiano sino a Naturnser Alm. Per il ritorno, larga forestale con saliscendi e poi tratturo in ripida discesa sino a Barenbad. Di nuovo poi forestale in salita sino alla stazione di monte della seggiovia (per chiudere il giro)

Naturnser Alm: come arrivare, dove parcheggiare e da dove partire

Per raggiungere il nostro punto di partenza è necessario recarsi alla stazione di valle della Funivia Monte San Vigilio, che si trova a Lana in Via Villa 3. Vi sono pochissimi posti auto, per cui è senz’altro una buona idea raggiungerla a piedi o con i mezzi pubblici. 

Una volta acquistato il ticket, si sale dapprima ai 1486 metri dell’intermedio (e dove si trova il Vigilius Mountain Resort). Da qui si prende la caratteristica seggiovia monoposto che conduce al Rifugio Sessellift (m. 1814), nostro punto di partenza. I bambini sino 8 anni posso essere portati in braccio.

Per saperne di più:

  • sito internet: www.vigilio.com
  • costo ticket combinato (funivia + seggiovia): 17 euro a/r adulti – 15 euro a/r bambini dopo 6 anni – gratis sino 6 anni
Monte San Vigilio
La stazione intermedia del Monte San Vigilio
Monte San Vigilio
La caratteristica seggiovia monoposto che conduce al Rifugio Sessellift

Per arrivare a Naturnser Alm si parte dal Monte San Vigilio, cui si accede da Lana in funivia

Una volta giunti quindi alla stazione di monte, saremo pronti per iniziare la nostra camminata! Da qui partono davvero innumerevoli vie. Il Monte San Vigilio divide Lana e la Val d’Adige dalla Val Venosta e quindi offre meravigliosi scorci panoramici.

Monte San Vigilio
Dal Monte San Vigilio partono tantissime belle escursioni
Monte San Vigilio
Inizialmente si scende spediti verso il Gasthof Jocher

Noi ci dirigiamo quindi in leggera discesa e su forestale verso il Gasthof Jocher (m. 1743). Poco oltre, sulla nostra destra, vedremo staccarsi un sentierino: non possiamo non seguirlo poiché ci permetterà di raggiungere, in pochissimo, la pittoresca chiesetta di San Vigilio, proprio in cima alla collinetta.

Questo è un luogo veramente speciale, di meditazione. Qui si ha la sensazione che il tempo si fermi e che i pensieri possano fluire senza barriere… Un posto incredibile, spirituale e bellissimo.

Impossibile poi non salire alla chiesetta di San Vigilio
Monte San Vigilio
La chiesetta di San Vigilio è uno dei luoghi più conosciuti di Lana

Naturnser Alm: per raggiungerla ci vogliono circa 2 ore e non si può fare col passeggino

Dopo il giusto tempo per una buona introspezione si procede! Si scende quindi verso il crocicchio di sentieri presso il Gasthof Jocher e si segue ancora un pochino la forestale (sempre in leggera discesa) sino ad un altro bivio.

Si lascia poi la chiesetta per iniziare l’escursione
Passeggiare sul Monte San Vigilio è veramente molto rilassante

Qui inizia la vera e propria escursione: iniziamo dunque a salire, sempre su silvo-pastorale. La pendenza piano piano aumenta: è da mettere in conto un pochettino di fatica… Anche se il bel bosco profumato permette un delizioso refrigerio, soprattutto durante le calde giornate estive.

Arriveremo presto ad un altro crocevia: da qui Naturnser Alm, la nostra meta, può essere raggiunta da tutte le (due) parti. Ma siccome noi vogliamo fare un itinerario ad anello, percorreremo la prima in andata e la seconda in rientro.

Monte San Vigilio
Al Vigiljoch inizia la passeggiata vera e propria, ora in salita
Monte San Vigilio
Si incontrano anche alcune belle costruzioni
Monte San Vigilio
Si procede poi tranquilli nel bosco profumato

Vi sono due sentieri che arrivano a Naturnser Alm: il n. 9A e il n. 30. Si può quindi fare un percorso ad anello

Voltiamo quindi a destra e … Attenzione! Noi abbiamo sbagliato e siamo scesi lungo la forestale nel bosco… Che non arriva in nessun luogo. Da qui la via diventa un classico sentierino che prosegue in leggera salita nel bosco: avvistatelo subito, altrimenti sbaglierete come noi.

Naturnser Alm
Al bivio, si può proseguire in entrambe le direzioni
Naturnser Alm
Attenzione però a non sbagliare strada!
Naturnser Alm
La via giusta è sempre contrassegnata col caratteristico segnale

Una volta imboccato il segnavia 30, tra diversi saliscendi ci avvicineremo alla nostra Naturnser Alm. Qui ci troviamo dal lato del monte che dà verso la Val Venosta: avremo quindi la possibilità di vedere scorci fantastici, ossia le alte cime del Gruppo di Tessa e quelle della Val Senales.

E anche il fondovalle coi suoi brulicanti paesini… Una vera delizia! Il tracciato non richiede mai particolari sforzi e, dopo un paio d’ore dalla partenza, la foresta si diraderà per mostrarci finalmente Naturnser Alm (m. 1922), in mezzo a verdi prati e con una vista super.

Naturnser Alm
Il sentiero prosegue più o meno in falsopiano nel bosco
Tantissimi stupendi fiori
Dopo circa due ore, si raggiunge infine Naturnser Alm

Naturnser Alm è aperta in estate e offre una vista bellissima sulla Val Venosta

Naturalmente qui si può mangiare: o ci si accomoda sulla soleggiata terrazza oppure si può optare anche per la saletta interna, più raccolta e ideale in caso di maltempo.  Se invece non voleste usufruire del servizio ristorante, niente paura: i grandi prati invitano a posare la propria tovaglietta.

Naturnser Alm
Naturnser Alm offre una bella terrazza soleggiata
Naturnser Alm
E pure dell’ottimo cibo!

Una volta poi riposati e ristorati, dovremo tornare indietro. Una possibilità è senz’altro ripetere il sentiero appena fatto a ritroso. Ma siccome vi avevamo anticipato un giro ad anello… Manteniamo la promessa!

Da Naturnser Alm infatti risaliamo leggermente lungo la larga forestale 9A che sale sulla cima della collinetta ove sorge la nostra malga. Qui non avremo alcuna visione sulla Val Venosta ma potremo ammirare il Giogo Alto (m. 2402) ancora ricoperto di neve!

Naturnser Alm
Da Naturnser Alm si ammira la sottostante Val Venosta
Naturnser Alm
Naturnser Alm: un luogo bucolico e bellissimo
Naturnser Alm
Naturnser Alm è ideale per una sosta

Il giro ad anello prevede di passare a Bardenbad per poi tornare al Monte San Vigilio

Anche qui affronteremo diversi saliscendi (molto semplici) sino ad arrivare ad una grandissima radura. Altra opzione: si può continuare sulla forestale sino a ricongiungerci al bivio della mattina oppure prendere un’altra via ancora per passare anche da malga Barenbad    .

Noi abbiamo deciso di scegliere la seconda ipotesi allungando ancora un pochino il giretto. E coì, dopo un breve transito tra i prati, si imbocca  il tratturo 2 che cambia presto pendenza sino a diventare abbastanza ripido (in discesa) e dal fondo molto sconnesso.

Monte San Vigilio
Al ritorno, si può effettuare un bel giro ad anello
Barenbadalm
In poco tempo, si perviene a Barenbadalm, altra deliziosa malga

Sul Monte San Vigilio non dimenticate una visita alla stupenda chiesetta

Non durerà poi molto perché in circa 20 minuti saremo già arrivati a Barenbadalm (m. 1704), un delizioso ristoro con bei giochi per i bambini. Molto tranquillo e facilmente raggiugibile dalla stazione di monte della seggiovia del Monte San Vigilio (anche col passeggino).

Difatti da qui in poco più di mezz’oretta e su forestale torneremo al Gasthof Jocher prima e al Rifugio Sessellift poi, concludendo l’itinerario. Certamente lungo ma assai affascinante e meraviglioso, con tanti punti panoramici sempre diversi tra loro. 

Barenbadalm
Barenbadalm può essere raggiunta anche in passeggino 
Monte San Vigilio
Si ritorna poi facilmente al punto di partenza

Naturnser Alm: orari di apertura, informazioni e contatti utili

Naturnser Alm
Itinerario per Naturnser Alm – Geoflyer Europe 3D Maps

Altre idee interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.