Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià, paradiso dei bambini

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià

Abbiamo detto migliaia di volte che l’Alta Badia è il paradiso dei più piccoli: contornata dalle splendide Dolomiti dell’Alto Adige, offre sentieri e paesaggi  davvero indimenticabili. Ma avete mai sentito parlare dei parchi Moviment? Sono tre meravigliose zone panoramiche dove è possibile giocare e divertirsi a più non posso… Ma se pensate di trovarvi di fronte ad un playground tradizionale beh, sbagliate: questi sono veramente il top! Non ci credete? Seguiteci allora!

Se siete già stati in vacanza in Alta Badia non potete non aver mai sentito parlare dei parchi Moviment: sono un vero spettacolo! Concepiti come un tutt’uno con la natura (da cui mutuano i giochi realizzati con materiali naturali) s’ispirano ai verdi paesaggi, alla fauna locale nonché ai numerosi laghetti, ruscelli e torrenti che costellano il magnifico territorio badiota.

Sono tutti collegati gli uni agli altri: l’altopiano infatti offre una fitta rete di sentieri che collegano i vari rifugi: così, dal Piz la Ila è possibile raggiungere l’Utia de Bioch e poi Piz Sorega o proseguire per Pralongià, così come arrivare a Col Alto e Piz Arlara o addirittura spingersi sino al Rifugio Cherz, già in territorio Veneto. La maggior parte degli itinerari è comodamente fattibile anche con il passeggino, ideale quindi per facili camminate in famiglia.

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià, paradiso dei bambini

Moviment Piz la Ila

Raggiungibile direttamente da La Villa con l’ovovia, appena fuori dalla stazione di monte ci si troverà dinanzi ad un vero incanto: subito alla nostra destra lo svettante Sassongher e la verdissima vallata che sale verso Passo Gardena mentre dinanzi a noi ecco la regina delle Dolomiti (la Marmolada), con l’altrettanto splendido Gruppo del Sella. A sinistra invece, tutta la catena del Sass dla Crusc con il Lavarella, Conturines e Fanes. Uno spettacolo davvero assoluto.

Ma credete che ai nostri bimbi importi? Assolutamente no!
Anche perché, a differenza nostra, la prima cosa che avrà catalizzato la loro attenzione non sarà stata certo la vista, quanto invece gli infiniti giochi: tolti scarponi e calze, saranno già coi piedini in ammollo nel piccolo laghettino artificiale! E noi potremo certamente seguirli: durante le calde giornate stive, nulla di più gradevole di un freschissimo pediluvio…

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià, paradiso dei bambini

Poco oltre un enorme tappeto elastico azzurro, come il cielo sopra di noi, consente di saltare verso il cielo e tendere le mani a quell’infinito tutt’intorno che ci soggioga: sembra davvero di essere capitati in paradiso! L’estensione del parco è davvero notevole e, oltre all’air bag turchese, ci sono innumerevoli altre installazioni ludiche: la paretina per l’arrampicata, le slackline per mettere alla prova il proprio equilibrio (veramente di tutti i tipi), corde, tronchi….Insomma: un vero bengodi.

Già perché quello di Piz la Ila è un active park vero e proprio, dove migliorare il proprio allenamento sia in vista delle escursioni estive che anche delle sciate invernali in Alta Badia, che vanta uno dei comprensori più estesi di tutte le Dolomiti (con anche la famosa Gran Risa, pista dove vengono disputate due delle gare di Coppa del Mondo).

Agli amanti delle biciclette (ma anche monopattini, e-bike, etc) è riservata la pista dove cimentarsi in mirabolanti evoluzioni. In mancanza però degli appassionati delle due ruote, si trasforma anch’essa in un graditissimo percorso dove i bimbi potranno correre e dimostrare la loro agilità!

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià, paradiso dei bambini

Moviment Piz Sorega

Gli ovetti gialli ci trasportano velocissimi da San Cassiano ai 2005 metri di Piz Sorega e, anche qui, la meraviglia sarà subito davanti ai nostri occhi appena scenderemo: splendidi laghetti con percorsi kneipp fanno da specchio al Gruppo del Sella che, bellissimo, si staglia all’orizzonte. Ma non solo: vasche per pediluvio, sofisticati sistemi di chiuse e tinozze di legno… Un mondo d’acqua davvero spettacolare che appassionerà certamente anche mamma e papà, non solo i bimbi.

Dall’altra parte della vallata, oltre San Cassiano, c’è il Piz dles Conturines: nel 1987, in una grotta, qui furono ritrovate le ossa di un orso sino ad allora sconosciuto e appellato Ursus Ladinicus. Proprio a quest’antico abitante delle zone badiote è dedicata la parte più “bassa” del parco Moviment Piz Sorega: all’interno di una grotta artificiale sono state ricostruite (con l’ausilio di pannelli informativi) la sua vita e le sue abitudini, proprio per appassionare i più piccini e far comprendere loro come doveva essere l’ambiente circostante circa 60.000 anni fa.

Ma cosa amano in particolar modo gli orsi? Il miele!
E quindi, proprio fuori dalla caverna, ecco un coloratissimo scivolo con partenza a forma di alveare: assolutamente imperdibile. I bimbi ci passeranno le ore (i miei credo abbiamo fatto su e giù almeno quaranta volte) e noi genitori potremo rilassarci su una delle comodissime panche proprio attaccate. E prendere anche un po’ di sole, che non guasta mai!

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià, paradiso dei bambini

Finito il divertimento con il toboga, ancora più sotto altro appuntamento con lo svago: un fantastico minigolf (realizzato completamente in legno locale) aspetta grandi e piccini per sfide all’ultimo respiro. E non si deve pagare: pallina e mazze si trovano sempre disponibili quindi l’unica cosa che serve è la voglia di divertirsi.

Anche a Piz Sorega sono stati pensati spazi per gli amanti delle due ruote: un circuito vista Sella è l’ideale per sbizzarrirsi in evoluzioni mentre il percorso esclusivamente dedicato che scende a San Cassiano parte proprio dal fianco della stazione dell’ovovia e si snoda dapprima tra gli alpeggi e poi s’inoltra fresco nel bosco con saltelli, curve paraboliche e cambi di pendenze.

Un piccolo angolo di paradiso dunque, adatto pure agli amici a 4 zampe che, con la loro “bau area” avranno spazi loro riservati dove poter fare addirittura un bel bagnetto e rifocillarsi dopo magari qualche fatica lungo i percorsi dell’altopiano e prima di scendere nuovamente a valle.

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià, paradiso dei bambini

Moviment Pralongià

Spaghettino, un grazioso vermetto rosa, dà subito il benvenuto a tutti i bambini che arrivano qui per accompagnarli alla scoperta della favola del prato: non la conoscete ancora? Beh allora è proprio tempo di leggerla! Numerosi pannelli esplicativi, disseminati nelle immediate vicinanze del Rifugio Pralongià, creano un delizioso percorso circolare proprio per condurre i più piccini a imparare quali siano gli animaletti che possono frequentemente trovare nei prati. Interessante e educativo, completo anche di diverse installazioni per capire e conoscere la vita che si nasconde sotto ai nostri piedi, tra i fili d’erba e sotto la terra.

I più grandicelli potranno provare ad effettuare il percorso in compagnia mentre mamma e papà si godono le bellezze delle montagne circostanti: qui è davvero tutto meraviglioso! A differenza dei due precedenti parchi, a Pralongià si arriva soltanto a piedi e gli accessi sono davvero innumerevoli; il più veloce è dall’Utia Punta Trieste, cui si perviene in seggiovia. In circa 30 minuti di buona salita la meta sarà già guadagnata e la voglia di giocare ancora maggiore.

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià, paradiso dei bambini

Il Rifugio Pralongià (m. 2109) vanta una lunga storia: il primo edificio fu costruito nel 1932 come ristoro e rifugio sia per gli escursionisti che per gli sciatori mentre, nel 1975, venne tutto trasferito nella nuova baita, a poca distanza (i resti della vecchia sono tuttora visibili, poco spostati). Del 1977 è invece la bianca chiesetta, dedicata alla moglie di uno dei tre fratelli Pescollderungg fondatori.

Qui è davvero tutto splendido: i prati a perdita d’occhio regalano la possibilità di picnic indimenticabili e la vista è davvero incredibile. Ci sono addirittura i coniglietti e ai bimbi non parrà vero poterli avvicinare: sono animali che sono spesso così distanti dal nostro ambiente cittadino quotidiano…Sarà stupendo andare alla scoperta di un mondo diverso, stando a contatto con la natura e con le meraviglie che può offrire. E venir via sarà davvero difficile!

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià, paradiso dei bambini

Consigli utili:

  • come arrivare?
    Piz Sorega: direttamente all’arrivo della cabinovia che sale da San Cassiano (parcheggio a pagamento in loco)
    Piz la Ila: direttamente all’arrivo della cabinovia che sale da La Villa (parcheggio a pagamento in loco)
    Pralongià: 30 minuti di passeggiata dall’Utia Punta Trieste, all’arrivo della seggiovia Pralongià, Passo Campolongo (parcheggio gratuito in loco)
  • quanto costa? I parchi Moviment sono completamente gratuiti
  • noleggio passeggini: agli arrivi delle cabinovie di Piz Sorega, Piz la Ila e Col Alto (che sale da Corvara) è possibile noleggiare passeggini da trekking, ideali per spostarsi nell’area dei parchi
  • i cani sono bene accetti ovunque, beneficiano anche di aree loro riservate (non possono entrare nei laghetti artificiali e percorsi kneipp dedicati ad adulti e bimbi)
  • per saperne di più: a disposizione il sito internet di Moviment Alta Badia e il sito istituzionale di Alta Badia, con riportati tutti i parchi giochi in quota

Moviment Alta Badia: Piz la Ila, Piz Sorega e Pralongià

Altre idee interessanti

Comments

    • TONIA
    • 5 agosto 2018
    Rispondi

    È possibile sapere i costi?

    1. Azzurra
      • Azzurra
      • 6 agosto 2018
      Rispondi

      I parchi Moviment sono gratuiti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.