San Candido in inverno: che divertimento sul Monte Baranci!

San Candido in inverno: che divertimento sul Monte Baranci!

San Candido è la perla delle Dolomiti di Sesto. Adagiata sulle rive della Drava, sorge al cospetto del Monte Baranci che la domina e la sovrasta. In estate proprio il Monte Branci è un tripudio di giochi e divertimenti con il funbob, il tubing, il villaggio degli gnomi e molto altro. E in inverno? Non è certo da meno: una pista da slittino scende in paese regalando emozioni davvero adrenaliniche.

San Candido, il Monte Baranci e la leggenda del gigante Haunold

La storia di San Candido è strettamente legata al suo monte, dove si diceva che un tempo vivesse, assieme ad altri suoi simili, il gigante Haunold, nato bambino ma dopo aver bevuto da una fonte miracolosa (forse quella termale?) cresciuto a dismisura. Gli abitanti, volendo costruire una chiesa presso il loro paese (la futura Collegiata), gli domandarono aiuto nel portare a valle le pesanti pietre dall’alto delle montagne.

San Candido in inverno: che divertimento sul Monte Baranci!
La bellissima cittadina di San Candido vista dal Baranci

Haunold acconsentì ma, in cambio, pretese che ogni giorno gli venisse offerto un vitello, oltre a fagioli e cibo in abbondanza. Inizialmente accondiscendenti e felici, i sancandidini cambiarono presto idea quando il gigante impose di saziarsi anche a lavori finiti, vessandoli con i suoi capricci. Gli tesero dunque una trappola: scavarono un’enorme buca dove cadde e morì. Ma, per ricordare comunque il suo lavoro, gli venne tolta una costola che ancora oggi si può vedere nel vestibolo della chiesa.

Naturalmente lo strano oggetto che troneggia nella Collegiata non è una costola del gigante bensì un osso (probabilmente) di un animale preistorico ma tant’è: il paese e il suo monte sono indissolubilmente uniti da una comune origine che affonda le sue radici nella leggenda.

San Candido in inverno: che divertimento sul Monte Baranci!
La Collegiata di San Candido ove è custodita una costola di Haunold

Monte Baranci: il comprensorio più family friendly dell’Alta Pusteria

E si capisce presto come ciò sia possibile: il Baranci appare maestoso, meraviglioso con le sue guglie appuntite. Se, all’inizio, i sentimenti verso di lui erano di timore reverenziale, gli abitanti di San Candido hanno poi saputo farselo amico, riuscendo a sfruttare a loro vantaggio tutte le bellezze che offre.

Monte Baranci in inverno
Le appuntite guglie del Monte Baranci
Monte Baranci in inverno
Il Monte Baranci è il paradiso dei bambini

Se quindi in estate è diventato il punto di riferimento per le famiglie con i bambini, allargando le sue attrazioni nel 2018 annoverando anche lo stupendo villaggio degli gnomi, in inverno non è certo da meno. Riserva infatti moltissime sorprese agli amanti della neve, soprattutto ai più piccini!

Appena si arriva alla base degli impianti di risalita (che si trovano a scarsi dieci minuti di passeggiata dal centro del paese) già subito si capirà in che paradiso si è capitati. Il Monte Baranci è infatti, coi suoi 10 chilometri di piste, il comprensorio più family friendly dell’Alta Pusteria. Non è particolarmente esteso e, proprio per questo, i più piccini potranno muovere i loro primi passi sulla neve senza particolari affollamenti su tracciati morbidi e mai impegnativi.

Rifugio Gigante Baranci in inverno
Il Rifugio Gigante Baranci accoglie i turisti con i suoi piatti tipici
Monte Baranci in inverno
Sul Monte Baranci si gioca anche in inverno

Sul Monte Baranci si scia, si fanno passeggiate e si scende con lo slittino!

Saliti dunque sulla seggiovia, in men che non si dica si arriverà ai 1493 metri del Rifugio Gigante Baranci, ove il colpo d’occhio sulle montagne circostanti sarà davvero spettacolare. Una volta giunti, si potrà decidere di effettuare veramente una miriade di attività: sciare (ovviamente) effettuare lunghe passeggiate tra gli splendidi boschi (e arrivare, magari, al sottostante Rifugio Jora), mangiare o dedicarvi allo sport più amato dai bambini: lo slittino!

Monte Baranci in inverno
Tanti i giochi che è possibile fare sul Monte Baranci
Rifugio Jora con le ciaspole: in inverno a San Candido
Il bellissimo Rifugio Jora, raggiungibile con una deliziosa escursione
In slittino sul Monte Baranci
Lo slittino, lo sport alpino più divertente

Sì perché dal Monte Baranci scende verso San Candido una pista lunga ben 3 chilometri che si snoda tra i bellissimi alberi ma offrendo altresì impagabili scorci sull’Alta Pusteria. Non ci credete? Beh, allora è proprio il caso di provare!

Ma non prima di aver dato un’occhiata allo stupendo villaggio degli gnomi innevato: se l’avete apprezzato d’estate, in inverno non potrete che amarlo. Non è pulito (la neve non viene spalata) e, proprio per questo, assume caratteristiche ancor più fiabesche. I bambini impazziranno!

Il Villaggio degli Gnomi sul Monte Baranci
Il villaggio degli gnomi sul Monte Baranci
Il Villaggio degli Gnomi sul Monte Baranci
Il villaggio degli gnomi sul Monte Baranci

La pista per slittini del Monte Baranci è lunga ben 3 chilometri

Anche se, pensando ormai allo slittino, la loro attenzione sarà catalizzata altrove. E allora accontentiamoli e scendiamo con loro lungo il tracciato, appositamente disegnato per divertirsi in tutta sicurezza (ma ricordiamo sempre le norme basilari: il casco è obbligatorio per gli under 14. Andate sempre piano).

Una volta rientrati a valle, via di nuovo in seggiovia per una nuova performance! Senza scordare che, se aveste fame, il Rifugio Gigante  Baranci è senz’altro a disposizione. Con una zona self service e una servita tradizionalmente, offre piatti tipici della cucina sudtirolese. Ideale sia per chi vuole fare in fretta e tornare a godersi le piste nel più breve tempo possibile che anche per coloro che cercano un momento di tranquillità in un contesto caratteristico.

In slittino sul Monte Baranci
Si scende in slittino dal Monte Baranci
In slittino sul Monte Baranci
Lungo la pista, fantastici scorci sull’Alta Pusteria
In slittino sul Monte Baranci
I bambini sono felicissimi! (Fate indossare sempre il casco)

Consigli utili per una giornata sul Monte Baranci: dove si noleggia lo slittino e i prezzi

Lo slittino si noleggia direttamente alla base degli impianti del Monte Baranci, di fianco alla seggiovia. Il costo varia in base al tempo che lo terrete con voi: si parte da un minimo di 5 euro sino ad arrivare ad un massino di 14 per tutta la giornata. Ricordiamo che il casco è obbligatorio sino a 14 anni (ma meglio indossarlo anche noi genitori).

Sul sito 3 Zinnen Dolomites trovate anche i prezzi per gli skipass per i non sciatori. Quindi chi desidera utilizzare gli impianti solo a scopi escursionistici oppure, appunto, per lo slittino, avrà certamente dei vantaggi: i costi sono ovviamente molto più contenuti e i ticket utilizzabili anche per più giorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.