Trekking in Ticino: sei bellissimi itinerari per bambini

Trekking in Ticino

Fare escursioni in montagna, soprattutto in estate, è un tipo di attività salutare e adatta anche ai genitori coi propri figli  Alcuni luoghi più di altri si prestano particolarmente a questo tipo di turismo, e tra questi troviamo sicuramente il Ticino. Grazie al nostro amico Stefano, vediamo insieme alcuni itinerari molto semplici (quindi non particolarmente impegnativi) adatti proprio alle famiglie con bambini.

Sentiero arancione del Lucomagno e laghetti del Basodino

Prati in fiore, un ruscello che accarezza l’erba dolcemente, e mille farfalle colorate sono gli ingredienti del sentiero 2 che conduce dall’Alpe Pertusio e alle Golene del Brenno.

A destinazione sarà possibile ammirare la sorgente del fiume Brenno. Una volta incamminati sulla strada del ritorno, una tappa al Centro Pro Natura Lucomagno è d’obbligo. Si tratta del luogo perfetto per rilassarsi e rimanere in contemplazione della natura, e perché no, anche per studiare.

Golene del Brenno
Le Golene del Brenno, una splendida natura

Quella verso i laghetti del Basodino è un’altra passeggiata alla portata dei bambini. Lo scenario è davvero incantevole, fatto da camosci, marmotte, e ghiacciai, e una natura incontaminata.

Il punto di partenza per le escursioni, non solamente quelle facili, è la stazione terminale della funivia che viaggia in quota da San Carlo in Val Bavona. Le strutture ricettive in Ticino sono numerose, e molte di queste davvero incantevoli, ma seguendo questo sentiero un pernotto alla capanna del Basodino è d’obbligo.

Lago di Robiei
Il lago di Robiei, uno dei laghetti appena arrivati con la funivia

Capanna San Lucio e Bagni di Craveggia

Come in tutto il Ticino, anche il Luganese è ricco di itinerari per escursioni da fare in famiglia. E anche in questo caso la zona è ricca di strutture ricettive e Appartamenti e Residence con piscina a Lugano.

Ad ogni modo, una passeggiata verso la Capanna San Lucio, in Val Colla è proprio da segnare. La partenza è da Bogno, ma in realtà gli itinerari sono molteplici. Uno di questi sicuramente da menzionare parte da Cimadera, ed è quello più adatto ai bambini anche perché con il minor dislivello.

Cimadera
Il delizioso borgo di Cimadera

Dall’alto sarà possibile godere di una vista incantevole sulla Val Cavarna, sul lago di Como, e sul Luganese in generale. Ma anche sul confine italo-svizzero, nell’Alta Val Onsernone, e pure su una fonte termale sulle sponde del fiume Isorno.

Le acque di questa fonte sgorgano ad una temperatura di ben 28 °C. In seguito al restauro sono state posizionate due vasche in granito. Queste possono essere riempite appunto con l’acqua termale della sorgente con un rubinetto. La passeggiata perfetta per l’estate!

Monti di Lego e lago di Carì

Una semplice ora di cammino, quindi alla portata di famiglie e bambini, è sufficiente per raggiungere luoghi incantevoli e ammirare paesaggi meravigliosi.

È questo il caso di una delle passeggiate più semplici in assoluto di tutto il Ticino, che conduce da Viona di Fondo, vicino Brione sopra Minusio, fino ai 1150 metri dei Monti di Lego. Dalla destinazione sarà possibile godere di una vista strabiliante sul Lago Maggiore e sulla Verzasca. Ma non finisce qui.

Minusio
Minusio e il suo panorama sul lago

Una volta arrivati infatti, un piccolissimo laghetto con pesci e rane rappresenterà il luogo perfetto per un po’ di riposo e relax, e magari per fare un bel picnic con la famiglia. In alternativa, sarà possibile rifocillarsi alla Capanna Grotto Monti di Lego.

L’elenco delle escursioni in Ticino adatte anche ai bambini potrebbe proseguire a lungo, ma vogliamo chiuderlo con il lago di Carì nella Leventina. Si tratta della meta ideale in alcuni periodi dell’anno, soprattutto in quelle giornate estive particolarmente calde e afose.

Trovare un po’ di frescura lungo il sentiero di questa facile camminata rappresenterà sicuramente un sollievo. Una parte di questo percorso può essere fatta anche in seggiovia. Per la restante invece, si dovrà proseguire a piedi fino a quota 2200 metri.

Una volta arrivati, un bel bagno rinfrescante nelle acque (gelide) del laghetto è d’obbligo, esattamente come percorrere al rientro il sentiero didattico del Montanaro.

Leventina
La bucolica e verde Val Leventina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.