In Val d’Anna coi bambini, giochi e panorami in Val Gardena

In Val d'Anna coi bambini, tra giochi e panorami in Val Gardena

La Val Gardena è uno dei territori delle Dolomiti altoatesine sicuramente può adatta alle famiglie coi bimbi: molti sono infatti i percorsi tematici e itinerari studiati ad hoc per i più piccini. Oggi vi raccontiamo una delle passeggiate più classiche e maggiormente amate: andiamo infatti in Val d’Anna per raggiungere l’omonimo bellissimo caffè – rifugio ma anche per giocare nel grande e verdissimo parco giochi nonché concederci una splendida divagazione al percorso kneipp! Ci seguite?

  • Località di partenza: Ortisei, alla stazione di valle della funivia Seceda
  • Parcheggio: alla località di partenza, all’interno del silos della funivia (grande, a pagamento)
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: quaranta minuti circa
  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: 55 metri – funivia Seceda m. 1245 – Caffè Val d’Anna m. 1300
  • Tipologia di percorso: costante lieve salita. Fondo sterrato battuto e ultimo tratto su strada carrozzabile asfaltata

Val D’Anna: come arrivare e il punto di partenza

Dopo aver lasciato la nostra autovettura nel silos della funivia Seceda (la cartellonistica ci guiderà sin dall’arrivo a Ortisei), eccoci pronti per cominciare la nostra avventura odierna: scoprire il bellissimo sentiero per famiglie in Val d’Anna! Per essere catapultati in questo fantastico mondo basterà solo attraversare la strada: le facili indicazioni infatti ci indirizzano subito verso la via corretta, facendoci attraversare il ponticello di legno.

In Val d'Anna coi bambini, tra giochi e panorami in Val Gardena
L’inizio dell’escursione in Val d’Anna

Il percorso inizia così nel bosco, fantasticamente fresco e ombreggiato (che lo rende ideale durante le calde giornate estive). Il torrente borbotta alla nostra destra e, pian piano, iniziamo la dolce salita che in poco più di mezz’oretta ci condurrà al nostro punto di arrivo, il Caffè Val d’Anna.

Mezz’oretta però è un’ipotesi molto ottimistica: sono talmente tanti i punti dove i bimbi vorranno fermarsi che i trenta minuti si trasformeranno certamente in ore. Ma noi genitori non potremo essere più felici: ciò che infatti troveremo piacerà certamente anche a noi!

In Val d'Anna coi bambini, tra giochi e panorami in Val Gardena
Il bel sentiero ombreggiato nel bosco
In Val d'Anna coi bambini, tra giochi e panorami in Val Gardena
Si cammina di fianco al ruscello in Val d’Anna

Il percorso kneipp della Val d’Anna

Non saremo partiti da molto che, in lontananza, vedremo delle amache. Già, ma per fare cosa? Ebbene per riposarsi! Ai bambini non sembrerà vero poterci giocare ma solo perché non avranno ancora visto cosa c’è appena poco dopo. Il percorso kneipp!

Il percorso kneipp della Val d’Anna è stato realizzato sia per scopi ludici che medici. Infatti è risaputo che l’idroterapia sia un ottimo metodo per curare alcune patologie: l’abate Kneipp (lo studioso tedesco che dà il nome alla pratica) la sperimentò infatti su di sé, per alleviare i postumi di alcune malattie. Naturalmente da sola non basta: va abbinata ad una sana alimentazione, al movimento e ad uno stile di vita senza eccessi.

Percorso Kneipp in Val d'Anna
Le amache in Val d’Anna
Percorso Kneipp in Val d'Anna
Il percorso Kneipp in Val d’Anna, adatto a grandi e piccini
Percorso Kneipp in Val d'Anna
Percorso Kneipp in Val d’Anna, bambini entusiasti

Naturalmente ai nostri bimbi non interesserà affatto il risvolto scientifico: a loro basterà giocare. E così, via calze e scarpe e dentro coi piedini! Nelle strette vasche scorre la salubre acqua del torrente Val d’Anna (molto fresche anche in estate) e, in alcuni punti, è addirittura possibile arrivare al suo letto. Ma meglio non avventurarsi: lì la corrente è molto più forte e si correrebbe il rischio di cadere.

Dopo molti passi (e parecchie decine di minuti), prima di proseguire sarà opportuno uscire per asciugarsi. Ma non utilizzate una salvietta: la terapia kneipp prevede infatti che le goccioline vengano tolte con le mani e che così la pelle le assorba. Ci si potrà sedere su una delle molte panchine o, perché no, anche sulle amache, per unire l’utile al dilettevole!

Percorso Kneipp in Val d'Anna
Coi piedini nell’acqua!
Percorso Kneipp in Val d'Anna
Tanti giochi da fare
Percorso Kneipp in Val d'Anna
Il percorso kneipp, fresco tra gli alberi

Il parco giochi gratuito della Val d’Anna

Sarà un’impresa titanica portare via i bambini da qui ma, per invogliarli a proseguire, potrete dire loro che più avanti i aspetta un’altra sorpresa. Ripreso infatti il cammino (e attraversato un altro ponticello ligneo che ci riporta sulla sinistra orografica del ruscello), non passeranno più di dieci minuti che, dopo una salitina un po’ più ardua, gli alberi lasceranno lo spazio ad una grande e soleggiata radura. Dove siamo?

Siamo arrivati al bellissimo parco giochi della Val d’Anna!
Completamente gratuito, il grandissimo playground è veramente l’ideale per ogni bimbo. Scivoli (anche un toboga), altalene, carrucola, sabbiera e perfino un campo da calcio oltre a tanto, tantissimo verde. Un luogo per giocare certo, ma anche ideale per fermarsi e fare un bucolico picnic.

Val d'Anna
Aree attrezzate per picnic lungo il percorso
Val d'Anna
Il bellissimo parco giochi in Val d’Anna
Val d'Anna
Scivoli, sabbiere, carrucola e perfino un campo da calcio!

Dove se non qui, infatti, ai più piccini piacerebbe mangiare? Ci si diverte e intanto si riempie il pancino… E anche per noi genitori la gestione sarà più semplice: potremo rilassarci magari sotto l‘ombra di un pino (o anche in una delle aree attrezzate) mentre osserviamo i nostri figli scorrazzare tutt’intorno.

Se però non vi allettasse l’idea di un pranzo al sacco perché preferite ristorarvi in qualche rifugio beh, poco oltre sarete soddisfatti. La passeggiata infatti riprende in mezzo ai prati, delimitata da una gradevole staccionata. In breve si perverrà ad un bivio: sopra di noi (con tetto già visibile) c’è la baita Pauli (m. 1280) da cui, volendo, si potrebbe raggiungere il Col de Flam, punto panoramico.

Val d'Anna
La partenza della carrucola
Val d'Anna
Scivoli e molto altro!
Val d'Anna
Si continua lungo la passeggiata della Val d’Anna
Val d'Anna
Verso Baita Pauli, col tetto che si scorge

Caffè Val D’Anna, punto di arrivo della passeggiata

Noi però vogliamo raggiungere la meta che ci eravamo prefissati, il Caffè Val d’Anna: dopo esserci ricongiunti con la strada principale asfaltata, avremo ancora da superare un’ultima breve salita. Ascesa davvero molto semplice: in breve infatti tantissimi ombrelloni rossi ci daranno il bevenuto.

Val d'Anna
Eccoci finalmente al Caffè Val d’Anna!
Val d'Anna
Il Caffè Val d’Anna è l’ideale punto di ristoro per famiglie coi bambini

Eccoci giunti al Caffè Val d’Anna (m. 1300), uno dei luoghi più gettonati dalle famiglie coi bambini in vacanza in Val Gardena. La sua facilità d’accesso è innegabile e la passeggiata, breve e assolutamente non faticosa, la rende fruibile da tutti, anche dai più piccini alle prese coi primi passi.

E i bimbi qui troveranno un altro paradiso: lasciato il parco giochi poco sotto, un altro qui li aspetta, pronto per regalare loro attimi davvero indimenticabili. Mamma e papà potranno rilassarsi seduti ad uno dei tavoli gustandosi un buon piatto tipico (ma attenzione: meglio prenotare per assicurarsi il posto. Già a giugno è gettonatissimo) oppure anche, volendo, decidere per un picnic. I prati qui infatti sono perfettamente tagliati e pronti ad accogliere chiunque lo desideri.

Val d'Anna
Il parco giochi del Caffè Val d’Anna
Val d'Anna
In inverno passa la pista da sci
Val d'Anna
Tutto studiato per i bambini

Dove andare in Val D’Anna – Le escursioni

Da qui poi le vie sono davvero molteplici: si potrebbe salire verso Costamula (m. 1536), altro rifugio in Val d’Anna e poi sino alla stazione intermedia della funivia Seceda. Da lì poi la salita verso Malga Brogles (m. 2045) è qualcosa di spettacolare: difficile certo (il dislivello è impegnativo) ma lassù il panorama è qualcosa di incredibile, con le Odle a un passo.

Sempre dalla Mittelstation è possibile l’ascesa alla sella di Cuca (m. 2160), porta d’accesso all’Alpe Seceda e alle sue moltissime malghe. Baita Curona (m. 2175) oppure il Rifugio Fermeda (m. 2109) o ancora la Malga Lech Sant (m. 2096)… Tutte mete fantastiche immerse in paesaggi davvero spettacolari, con vista meravigliosa su Sassolungo e Sassopiatto.

Rifugio Brogles, coi bambini nel parco naturale Puez-Odle
La meravigliosa Malga Brogles sotto le Odle
Lech Sant
Il Lech Sant
Sella Cuca
Sella Cuca e, poco sopra, Baita Curona

I più arditi potrebbero cimentarsi in un lungo ma appagante giro ad anello: una volta saliti alla sella di Cuca, si può infatti raggiungere il Rifugio Seurasas (m. 2020), situato su di un balcone panoramico privilegiato sulla valle. Da lì poi la discesa alla chiesetta di San Giacomo e il rientro a Ortisei consentirebbero di completare il giro.

Noi però oggi ci accontentiamo di questa breve passeggiata: i genitori si riposano e i bimbi possono sfogarsi in questo paradiso espressamente studiato per loro. Il rientro avviene sul medesimo sentiero dell’andata: mettete nuovamente in conto il tempo necessario per le opportune soste al parco giochi e al percorso kneipp!

Rifugio Fermeda
Il bucolico panorama dal Rifugio Fermeda
Rifugio Seurasas
Il Rifugio Seurasas e la sua fantastica vista
Seceda
I verdissimi prati dell’Alpe Seceda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.