Malga Peniola, facile incantevole passeggiata per tutti sopra Moena

Malga Peniola

La Val di Fassa è senz’altro una delle mete più amate dalle famiglie. E il motivo c’è: offre tantissime camminate adatte a tutti, facili e assolutamente panoramiche. E non è vero che sono tutte frequentatissime: ce ne sono alcune ove è possibile ritagliarsi momenti di pace e tranquillità, unendo magari una buona mangiata e giochi per i bimbi. Volete il nome? Eccolo: Malga Peniola! Seguiteci nella nostra avventura di oggi: non vedrete l’ora di andare.

  • Località di partenza: Malga Panna (Moena)
  • Parcheggio: alla località di partenza (medio, gratuito)
  • Indicazioni parcheggio Google Maps: Malga Panna
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: quaranta minuti circa
  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: 100 metri – Malga Panna m. 1375 – Malga Peniola m. 1474
  • Tipologia di percorso: strada asfaltata chiusa al traffico negli orari 10-12 e 15-18 (invece poi aperta)

Malga Peniola: si parte da Malga Panna, sopra Moena. Bisogna seguire per Sorte da Piazza de Sotegrava

Da Moena saliamo verso il piccolo borgo di Sorte (che sicuramente riconosciamo dalla pittoresca chiesetta) e lo oltrepassiamo. Grazie ad una angusta e stretta salita (attenzione) guadagniamo Malga Panna (m. 1375), noto ristorante in quota che offre variegate prelibatezze.

Malga Panna
Malga Panna, punto di partenza della nostra escursione

Il parcheggio è proprio poco oltre: lasciamo quindi la nostra autovettura e iniziamo la camminata, fruibile anche con passeggino tradizionale, giacché il fondo è asfaltato, quindi nessun problema nemmeno per ruotine piccole.

Un tempo la passeggiata si svolgeva in un fresco e rigoglioso bosco, con una gradevole ombra a mitigare la (ben poca) salita. Oggi purtroppo non vi è praticamente più traccia di pini, abeti e larici: la tempesta Vaia dell’ottobre 2018 ha infatti qui lasciato uno dei suoi segni più evidenti, radendo al suolo praticamente tutto.

Malga Peniola
Un tempo, la camminata si effettuava all’interno del bosco
Malga Peniola
Purtroppo, dopo la tempesta Vaia, del bosco resta assai poco

La camminata verso Malga Peniola è facilissima e si può fare anche con passeggino tradizionale

Si cammina quindi tra tronchi spezzati e fusti abbattuti (in sicurezza totale, naturalmente: la strada è sgombra). L’unica consolazione di fronte a tanta devastazione, è forse la bellezza del panorama che un tempo ci era celato: ora la vista spazia sino a Soraga e oltre e, dall’altra parte, s’addentra facilmente nella Valle del San Pellegrino e verso l’Alpe Lusia.

Malga Peniola
La camminata dura circa 40 minuti
Malga Peniola
Il dislivello è molto contenuto

L’itinerario però procede molto tranquillo, alternando tratti pianeggianti ad altri in modesta pendenza. Superata la deviazione per Sorte (il paesino che abbiamo attraversato in macchina per salire), ormai saremo ben oltre metà percorso. Non manca poi molto e, a breve, potremo tranquillamente cantar vittoria!

Così, tutto d’un tratto, quel che resta degli alberi s’interrompe per lasciare che il nostro sguardo si riempia di stupore: siamo arrivati al micropaesino di Penìa, con la sua chiesetta che catalizza subito la nostra attenzione.

Malga Peniola
E infine si giunge a Penia, ove sorge Malga Peniola
Malga Peniola
Tantissimi sono gli animali che è possibile incontrare
Malga Peniola
Eccoci infine pronti per entrare a Malga Peniola

A Malga Peniola si arriva in circa 40 minuti e il dislivello è circa 100 metri. Adatta a tutti

E proprio oltre la piccola pieve, ecco lì la nostra meta, Malga Peniola (m. 1474), un piccolo angolo di paradiso.
Malga Peniola è veramente un luogo ruspante e idilliaco: non ci si può esimere da una sosta appetitosa! I tavoli all’aperto promettono un ottimo piatto tipico, ma il problema sarà scegliere… Tutto infatti è decisamente invitante.

Malga Peniola
Malga Peniola
Malga Peniola

Tra le specialità locali, non possiamo che suggerirvi il grande classico uova, speck e patate oppure, come dessert, le gustosissime frittelle di mele (che abbiamo anche provato a replicare a casa, ma con risultati assai modesti).

Per i bimbi è possibile ordinare anche qualcosa ad hoc ma sappiatelo subito: non mangeranno molto. E non perché non sia buono, anzi, ma perché avranno tutt’altro cui pensare. Molti sono infatti i giochi ove divertirsi e i grandissimi prati invitano a corse, salti, acchiapparelle…

Malga Peniola
Malga Peniola è un’oasi di relax e svago per i bimbi
Malga Peniola
Le frittelle di mele sono una vera bontà
Malga Peniola
Dettagli curatissimi in ogni particolare

A Malga Peniola si mangia benissimo. E ci sono tanti giochi, molti animali e tantissimo spazio verde per i bambini

Non mancano poi gli animali: asinelli, cavalli, anatrelle, conigli… Insomma, un luogo decisamente facile da raggiungere ma anche ideale per le famiglie. Mamma e papà troveranno quindi pane per i loro denti (deliziando il palato) e i piccini trascorreranno ore serene a giocare.

E, una volta trascorso il tempo, si potrà tornare facilmente a Malga Panna per recuperare la macchina, pronti per una nuova avventura nella stupenda Val di Fassa!

Malga Peniola
Malga Peniola
Malga Peniola

Informazioni utili e consigli per l’escursione a Malga Peniola

  • La strada da Malga Panna a Malga Peniola è chiusa al traffico dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Nei restanti orari si può transitare liberamente con la propria autovettura. Attenzione che la carreggiata è parecchio stretta
  • Malga Peniola: sempre meglio prenotare, giacché è spesso piena. Tel. 0462 573501 – cell. 335 61593738info@malgapeniola.it
Malga Peniola
Malga Peniola è adatta a una gita da 0 a 99 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.