Il mondo favoloso di Toni: alla scoperta dell’Altopiano del Renon!

Mondo favoloso di Toni

Siete mai stati sull’Altopiano del Renon? Ebbene, se la risposta è negativa, dovete assolutamente rimediare. Verdissimo, dai dolci paesaggi e con una vista incredibile sulle Dolomiti: praticamente un luogo perfetto! Oggi andremo alla scoperta di un nuovissimo itinerario (inaugurato a luglio 2020): il mondo favoloso di Toni, tranquillamente fattibile col passeggino e con tantissime installazioni per far giocare i bimbi. Venite con noi a vedere!

  • Località di partenza: Schwarzseespitze (arrivo cabinovia Renon)
  • Parcheggio: alla partenza degli impianti Renon (enorme, gratuito per gli utenti degli impianti)
  • Indicazioni parcheggio Google Maps: Via Tann Parking
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: un’ora circa (percorso ad anello)
  • Difficoltà: facile
  • Dislivello: 50 metri – Schwarzseespitze m. 2071 – Rifugio Corno di Sotto m. 2042
  • Tipologia di percorso: classica forestale con alcuni facili saliscendi

Il mondo favoloso di Toni: come arrivare, dove parcheggiare e da dove partire

Per arrivare al nostro punto di partenza, dovremo salire naturalmente sull’Altopiano del Renon da Bolzano, seguendo le facili e precise indicazioni. Se già alloggiate in loco, allora nessun problema: sarete già pronti per lo spostamento finale.

Dovremo infatti guadagnare la stazione di valle degli impianti per il Corno del Renon: raggiungeremo quindi Collalbo e proseguiremo leggendo la semplice cartellonistica. Oppure ci affideremo al navigatore!

Indicazioni parcheggio Google Maps: Via Tann Parking

Il mondo favoloso di Toni
Mappa del mondo favoloso di Toni – © Renon

Il mondo favoloso di Toni si trova all’arrivo degli impianti che salgono al Corno del Renon

Dopo aver parcheggiato la macchina nella grande area sosta, saremo pronti per salire con gli impianti. Se foste in possesso della Ritten Card (rilasciata gratuitamente dalle strutture convenzionate) non dovrete pagar nulla. Per tutti gli altri, ecco i prezzi (www.ritten.com):

  • adulti: 14,50 euro a/r
  • bambini dai 10 anni: 8,50 euro a/r
  • bambini sino ai 9 anni: gratuiti
  • pacchetti famiglia: 37,50 euro a/r (due adulti + due bambini sino 14 anni)

Attenzione: pagando gli impianti, avrete diritto all’utilizzo gratuito del parcheggio. Con la Ritten Card invece, non avrete esborsi per il ticket di risalita, ma sarà necessario invece remunerare il parcheggio

In men che non si dica, volteggiando sopra stupendi prati, ci ritroveremo ai 2051 metri del Rifugio Lago Nero, pronti per provare questo nuovissimo e speciale percorso: il mondo favoloso di Toni.

Mondo favoloso di Toni
Eccoci arrivati allo Schwarzseespitze, da dove inizia il nostro percorso

Il mondo favoloso di Toni è un itinerario circolare che si fa anche col passeggino e dal dislivello minimo

Ma chi è Toni? Toni è un’aquila che ci accompagnerà alla scoperta del suo habitat e dei panorami bucolici del Renon. Per farlo, ha ideato un percorso circolare e tanti giochi: perché imparare giocando è certamente più divertente!

Mondo favoloso di Toni
Pronti per andare alla scoperta del mondo favoloso di Toni?

E allora dal Rifugio Schwarzseespitze ci spostiamo leggermente per leggere il cartellone e capire cosa ci aspetta… Senza distogliere però la vista sulle montagne che, naturalmente, spazia sino sulle Dolomiti… Che paiono tanto vicine!

L’itinerario può essere effettuato sia in senso orario che antiorario: a voi la scelta. Noi abbiamo optato per l’antiorario ma non c’è una via migliore: davvero a vostra percezione. Naturalmente è utilizzabile il passeggino da trekking poiché calcheremo sempre una larga e tranquilla forestale.

Mondo favoloso di Toni
Subito fuori dagli impianti, ecco spiegato l’itinerario

Sono ben 11 le installazioni del mondo favoloso di Toni, tutte in legno e con qualcosa da insegnare

Il mondo favoloso di Toni è composto da 11 installazioni, tutte in legno e ispirate al mondo delle aquile e della montagna:

  1. Occhi d’aquila
  2. Nido d’aquila
  3. Re Laurino e il suo Catinaccio
  4. Sedile d’aquila
  5. Willeweis e la sua vista
  6. Giochi d’acqua di Toni
  7. La danza delle streghe dello Sciliar
  8. Coraggioso Cavaliere Prack
  9. Toni vola
  10. Nörggelen giocano a birilli
  11. Grotta del gigante

Con queste premesse, chi non vorrebbe subito lanciarsi nell’avventura? E infatti cominciamo!

Mondo favoloso di Toni
Il sedile d’aquila: ecco Toni in tutto il suo splendore!
Anche un labirinto, wow

Partiamo dunque e, facilissimamente su forestale, camminando senza alcuna fatica. Non sarà assolutamente difficile per i bambini individuare le “stazioni” successive: sono tutte molto ben visibili e decisamente accattivanti.

Anche i più pigri correranno avanti per scoprire quella poco più avanti: il bello del mondo favoloso di Toni è proprio questo. Grazie al gioco, i piccolini imparano ad amare lo spettacolo offerto dalla montagna e, si spera, a preservarlo e difenderlo.

Per compiere il giro circolare del mondo favoloso di Toni ci vuole un’oretta. Molto di più con le soste

No vogliamo svelarvi nulla… È veramente tutto da scoprire! Quindi, un passo dopo l’altro, arriverete al Rifugio Corno di Sotto (m. 2042), più o meno a metà strada.

mondo favoloso di Toni
Arrivati al Rifugio Corno di Sotto, si potrebbe salire sino in vetta

Qui potreste effettuare una deviazione (piuttosto lunghezza in verità) per salire sino in cima al Corno del Renon (m. 2259) ove si trova l’omonimo Rifugio Corno del Renon, dalla vista eccezionale. Ci vuole circa un’oretta e si superano 200 metri di dislivello: non è un’ascesa complicata (si cammina sempre in mezzo ai prati) ma la via è sempre in buona pendenza e non lascia un attimo di respiro.

Però, una volta in cima, certamente sarete ripagati dalla bellezza della vista e, perché no, anche da un ottimo piatto tipico. Ma attenti al vento! Su ce n’è sempre parecchio.

Corno del Renon
In un’oretta si deviazione, si arriva al Corno del Renon
La camminata non è difficile, ma è un pochino faticosa

Volendo, si potrebbe anche abbinare la salita verso il Corno del Renon, ma senza passeggino

Se invece non vi interessa conquistare la vetta (perché, in ogni caso, non si arriva in passeggino) potreste fermarvi a mangiare proprio al Rifugio Corno di Sotto o al vicino Felthunerhutte.

Felthunerhutte
Altrimenti, si può continuare! E magari mangiare al Felthunerhutte
mondo favoloso di Toni
Ed ecco Toni Vola, una delle installazioni più panoramiche e belle
mondo favoloso di Toni
Senza contare il mega scivolo coperto!

Qui si trova forse la più bella installazione del mondo favoloso di Toni: Toni Vola! Un delizioso castelletto ove correre e divertirsi e poi lui… Il mega scivolo coperto! Quanto si divertiranno i bimbi. Probabilmente sarà ben difficile portarli via.

Si concluderà poi l’itinerario rientrando al Schwarzseespitze ma non senza aver provato anche a giocare con enormi birilli e aver esplorato la Grotta del Gigante. Beh, una volta finito preparatevi a dover forse rifare il giro un’altra volta!

mondo favoloso di Toni
Giochiamo coi birilli?
mondo favoloso di Toni
E finiamo esplorando la Grotta del Gigante

Dove dormire sull’Altopiano del Renon: Hotel Weihrerhof

Noi abbiamo soggiornato al magnifico Hotel Weihrerhof, direttamente adagiato sulle sponde del lago di Costalovara. Un’oasi di pace e serenità: affacciarsi al balcone e vedere lo splendido specchio d’acqua con dietro le Dolomiti… Davvero non ha prezzo.

Il Weihrerhof ha un giardino spettacolare (con anche i giochi per i bimbi) una piscina enorme e riscaldata, una SPA eccezionale e una cucina d’eccellenza. E mangiare (o fare colazione) direttamente sul lago riesce a rendere ogni pasto veramente unico.

È compresa nel prezzo anche la Ritten Card: l’escursione al mondo favoloso di Toni è così gratuita, poiché non avrete costi per gli impianti. Ma sono anche molteplici le attività e le escursioni organizzate direttamente dall’hotel: è questo un piccolo paradiso. Provatelo e non ve ne pentirete!

Per saperne di più: leggi prezzi e servizi

Weihrerhof
Il bellissimo Hotel Weihrerhof sul laghetto di Costalovara
Weihrerhof
Chi non vorrebbe restare qui almeno un mese?

Altre idee interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.