Passaporto delle Dolomiti: bellissima idea regalo per bambini (e non solo!)

Passaporto delle Dolomiti: bellissima idea regalo per i bambini (e non solo!)

Siete degli appassionati di montagna, e amate portarvi nelle vostre escursioni anche i vostri pargoletti esattamente come me? Allora oggi vi do un consiglio su un piccolo acquisto da fare oggi, e che regalerete loro un domani, quando saranno grandi: il passaporto delle Dolomiti.

Cos’è?
E’ un vero e proprio passaporto, che ricorda in tutto e per tutto quello classico che tutti conosciamo, quindi con la propria foto da incollare, nome, cognome, e pagine per raccogliere i timbri: sì, ma non quelli delle dogane dei paesi visitati, ma quelli dei rifugi raggiunti.

Nelle primissime pagine abbiamo una breve presentazione delle montagne, informazione sul “rinnovo” (come fare una volta terminate le pagine, visto che non scade!) e come utilizzarlo al meglio, il tutto italiano, inglese e tedesco; in fondo invece c’è una serie di consigli utili agli escursionisti e una sezione di numeri utili, da chiamare in caso di necessità.

E’ suddiviso per aree geografiche, ed al suo centro si trova la legenda: Dolomiti Centrali (Val Gardena, Val Badia, Marmolada, Gruppo del Sella…), Dolomiti Occidentali e Brenta (Val di Fiemme, Lagorai, Brenta, Madonna di Campiglio, Paganella…), Dolomiti Orientali e Bellunesi (Cortina, Falzarego, Cinque Torri, Cadore, Val Zoldana, San Martino di Castrozza…) e Dolomiti Settentrionali (Tre Cime, Odle, Val di Funes, Dobbiaco, San Candido…); una volta individuata l’area in cui ci si recherà, una volta raggiunto il nostro rifugio, si potrà timbrare la pagina relativa, ed appuntare qualsivoglia osservazione.

Passaporto delle Dolomiti: bellissima idea regalo per bambini (e non solo!)

L’avevo visto tanti anni fa in una bottega tipica dei passi dolomitici; il primo anno che sono andata in vacanza col mio pargoletto di un mese finalmente mi sono decisa: l’ho comprato.

E quale migliore idea allora, se non quella di raccogliere io per lui un ricordo di tutti, ma proprio tutti, i rifugi in cui si fosse recato, e poi donarglielo una volta grande? Se l’avessero fato con me i miei genitori io ne sarei stata entusiasta e l’avrei tenuto come un tesoro dei più preziosi, continuando poi ad aggiungerne una volta cresciuta, per poi sfogliarlo soddisfatta e pensare a quante meravigliose mete avevo visitato.

E l’anno successivo, quando aspettavo il mio secondo bimbo, l’ho acquistato anche per lui e così sono nati i due passaporti dei miei piccoletti: ad ogni nostra escursione mettiamo un bel timbro, con tanto di data, per non dimenticarci mai, oltre al dove, anche il quando; non ho voluto scrivere altro, sebbene si possano annotare anche mille altre cose, affinchè possano farlo magari loro una volta grandi, con le loro esperienze ed emozioni…

Per me questa è davvero un’idea carina, che ho consigliato anche ai miei amici, e che in realtà propongo a qualsiasi genitore che ama fare trekking coi propri figli: in effetti è decisamente un bel ricordo, proprio come una collezione, e si sa che i più piccoli vanno matti per queste cose! (almeno quando saranno un po’ più grandi per capirle)

Passaporto delle Dolomiti: bellissima idea regalo per bambini (e non solo!)

Il passaporto si trova praticamente in qualsiasi negozio di souvenir delle Dolomiti; il costo può aumentare a seconda di dove ci si trovi, ma in genere siamo sui 5/6 euro: direi che è una spesa molto contenuta, rispetto alla gioia che potrà procurare una volta regalato!

28 pensieri su “Passaporto delle Dolomiti: bellissima idea regalo per bambini (e non solo!)

  1. Avatar
    Daniela dice:

    Azzurra!!! Questa cosa è grandiosa!!!! E’ una dritta fantastica e credo proprio che fa al caso mio! E considerato che mi piacerebbe trascorrere le vacanze da quelle parti questa estate so già cosa farò appena arrivata. Grazie davvero per questo bellissimo suggerimento! Un abbraccio, Daniela

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Daniela, lo devi avere per forza! Noi lo abbiamo tutti, e i miei bimbi sono sicura che lo apprezzeranno moltissimo quando saranno abbastanza grandi per capire, e continueranno a raccogliere timbri perchè saranno certamente super-appassionati di montagna!!!

  2. Avatar
    Franci dice:

    Che bello! fra qualche settimana vado con i miei bimbi sul’altopiano della Paganella, credi che riuscirò a trovarlo anche lì?

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Secondo me sì! Se vai nelle cartolerie o nei negozi di souvenir, certamente ci sarà…magari non è esposto, chiedi al negoziante!

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      L’idea, per me, è nata per raccogliere tutti i timbri dei rifugi in cui i miei bimbi fossero stati, per poi regalarglielo una volta più grandi, con l’augurio che l’amore per la montagna fosse ormai parte di loro e lo volessero continuare; certamente però è una bellissima idea per tutti!

  3. Avatar
    Elodie dice:

    Idea formidabile ! viviamo a Grenoble ed andiamo nelle Dolomiti per la prima volta questa estate… vivamente le prossime gite per riempire questo passaporto.
    PS: ho appena scoperto il vostro sito, sono veramente fantastico.. vado a mandare il legame alle mie amiche

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Sono contenta che ti piaccia, addirittura babyTrekking è arrivato in Francia! Spero che le Dolomiti ti piaceranno, ma non ho dubbi: sono montagne straordinarie!

  4. Avatar
    Irene dice:

    Idea carinissima .. Anche per coinvolgere i ns bimbi .. Grazie per i tuoi consigli
    Ma non sai mica se lo posso acquistare prima di partire?? Magari on line

  5. Avatar
    Sarah dice:

    Ciao a tutti!
    Io ci abito “in montagna” ma è veramente la prima volta che lo vedo…
    Forse nei classici negozi per souvenir dove non sono mai entrata Ma nelle edicole mai visto.

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Ciao! Al momento mi trovo a Falcade e qui ce l’hanno (oltre che nei classici negozi di souvenir), anche alla cooperativa e in edicola! A Cortina, per esempio,ce l’hanno anche lì alka cooperativa, ed in Val di Fassa l’ho visto più volte anche nei supermercati. Magari altrove ce l’hanno ma non è esposto, oppure non è immediatamente visibile! Senza dubbio si trova credo in tutti i “negozietti tipici” in cima ai passi!

  6. Avatar
    federica dice:

    io mi sono appasionata grazie a dei mei zii che mi hanno trasmesso la voglia di essere tra la natura e pesaggi incantevoli .e una meravigliosa sorpresa il passaporto e non vedo l’ora di mettere il mio primo traguardo .

  7. Avatar
    Daria dice:

    ciao!!! che bello!!! il nostro piccolino è nato a dicembre e abbiamo già prenotato una settima da passare in val gardena a fine giugno….appena arriviamo lo compreremo subito!!! grazie!!

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Vedrete come sarà felice quando sarà un po’ più grande! Adesso i miei, non appena arrivano in rifugio, corrono per mettere subito il timbro e ci riguardiamo spesso le pagine per ricordare dove siamo stati!

  8. Avatar
    Eva dice:

    Non so come ringraziarti Azzurra! Veniamo dall’Inghilterra, con la nostra piccola di 10 mesi. Io sono originaria di questi posti e la montagna mi ha sempre attirato ma pensavo doverci rinunciare per la piccola.. invece con il tuo sito ci hai dato tantissimi spunti e questo passaporto è un’idea geniale! Lo abbiamo trovato in edicola a Falcade sabato scorso e incominciato a raccogliere i timbri, seguendo le passeggiate che troviamo qui.. Grazie per il sito davvero eccezionale!

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Ciao Eva, ma davvero grazie mille! Commenti come il tuo mi cambiano veramente la giornata! Sono contenta che abbiate trovato tante passeggiate adatte anche alla piccola: l’idea di babyTrekking è proprio quella di dare spunti a chi desidera vivere la montagna assieme ai propri bimbi. Non bisogna rinunciare solo perchè si teme di non potercela fare! E soprattutto, anche i bimbi si appassioneranno e non ci sarà nulla di più bello di averli a camminare al nostro fianco!
      PS anche io ho acquistato a Falcade il mio secondo passaporto!

  9. Avatar
    roberta dice:

    questa idea capita a fagiolo, sono incinta e proprio oggi alle compagne di corso preparto spiegavo che il primo viaggio del bambino vorrei fosse in montagna sulle dolomiti a novembre..assolutamente d acomprare visto l animo montanaro del papà!

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Anche io ho comprato i passaporti che ero incinta! Ed ora che i bimbi son più grandi, ogni volta che vanno in un rifugio chiedono subito il timbro e poi a casa se li riguardano tutti!

  10. Avatar
    Marta dice:

    Gli itinerari che proponete sono meravigliosi, questo sito è davvero una fonte fantastica di informazioni utili. Una domanda: serve sempre il passeggino da trekking? Io avrei bisogno anche di un consiglio… io ho due gemelli di 7 mesi, con un passeggino gemellare (quello in linea) quale itinerario consigliate nel Veneto? Anche adesso che è autunno. Grazie!

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Ciao Marta, ti ringrazio davvero per i complimenti! Guarda, un itinerario sempre bello è quello al Rifugio Fuciade che, anche se in Trentino, è proprio al confine col Veneto e si riesce a fare anche con un passeggino tradizionale, anche se quello da trekking è sempre meglio per via delle ruote ammortizzate e del freno sul maniglione. Certo col gemellare si fa doppia fatica, ma Fuciade (a parte un brevissimo tratto di circa 50 metri) ha una pendenza assai modesta e i colori sono splendidi, anche se il ristoro penso sia chiuso ormai. https://www.babytrekking.it/tutti-fuciade-col-passeggino/

      Col passeggino ce ne sarebbero altri, ma ho paura che col gemellare faresti tanta fatica… So che un lettore ha fatto il Città di Fiume con i gemelli, ma credo che una volta su sia stato davvero distrutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.