Rifugio Scotoni: oasi verde per i bambini

Rifugio Scotoni: oasi verde per i bambini

Oggi andiamo alla scoperta, con zaino portabimbo, del Rifugio Scotoni, deliziosamente ubicato in uno stupendo pianoro, tra le splendide vette delle Conturines e del Lagazuoi, nelle Dolomiti della Val Badia: un’oasi verde completamente a prova di bambino!

  • Località di partenza: Capanna Alpina
  • Parcheggio: alla località di partenza (a pagamento; grande e asfaltato)
  • Mezzi utilizzati: zaino portabimbo (passeggino non possibile per pendenze)
  • Tempo medio: un’ora e un quarto circa
  • Difficoltà: difficile

Come già accennato poco sopra, il punto di partenza è la Capanna Alpina, un grazioso rifugio posto a 1720m di quota, raggiungibile tramite una strada laterale (ben segnalata) dal Passo di Valparola, che congiunge l’Alta Badia col Passo Falzarego e quindi Cortina d’Ampezzo; il parcheggio, a pagamento, assicura certo molto spazio, ma specialmente in agosto potrebbe non garantire posto per tutti: conviene dunque arrivare abbastanza presto alla mattina.

Appena partiti, dopo un iniziale stupendo bucolico pianoro, con altrettante meravigliose montagne e torrente a far da cornice, la strada, seppur molto larga, inizia a salire ripidissima: sempre in costante e decisa pendenza, a tornanti si porta sempre più in quota, con un paesaggio ad ogni curva più bello; ci sono innumerevoli sentierini in mezzo all’erba utilizzabili come scorciatoie, vista già la fatica, conviene restare sulla via principale, per poter qua e là fermarsi a prendere fiato.

Rifugio Scotoni: oasi verde per i bambini

La mulattiera, seppur non eccessivamente lunga, non concede però mai un attimo di tregua, ma alla fine il Rifugio Scotoni (m. 2040) compare da dietro l’ultima svolta e senz’altro ci si accorge che ne è valsa la pena: il paesaggio cambia radicalmente e da serpentine e sterrati, ecco aprirsi dinanzi a noi un verdissimo pianoro, enorme, grande, pieno di bambini di animali e di giochi!

E’ proprio un paradiso per i più piccini (che popolano questo luogo veramente a decine), perchè oltre ad un parchetto tutto per loro, ci sono anche le caprette e gli alpaca, che ne catalizzano l’attenzione; i prati sono immensi e a perdita d’occhio, quindi non c’è davvero pericolo alcuno, ma è possibile lasciarli scorrazzare e liberi di sfogarsi in corse e molto altro!

Si può consumare il proprio pranzo al sacco con un bel pic-nic, oppure anche accomodarsi al rifugio, che invoglia senz’altro con un’enorme griglia interna dove il “fuochista” cucina dei pezzi di carne meravigliosi sotto gli occhi di tutti; l’escursione poi, può essere anche continuata lungo i numerosi sentieri che da qui hanno origine, come quello che conduce al Rifugio Lagazuoi (m. 2752), balcone panoramico d’immensa bellezza su gran parte delle dolomiti ampezzane e zoldane: ahimè il dislivello è abbastanza importante, quindi magari sarà meglio considerarlo per una volta successiva.

Rifugio Scotoni: oasi verde per i bambini

Il Rifugio Scotoni è davvero l’ideale per una gita di famiglia: l’iniziale fatica, viene senz’altro compensata dal magnifico panorama che lo incornicia e dalla gioia che vedremo negli occhi dei nostri bimbi una volta giunti a destinazione; una sola nota di servizio: non è possibile, a parere mio, arrivare sin qui col passeggino: è vero che il fondo del sentiero lo permetterebbe (e qualcuno forse lo ha anche fatto), ma l’energia spesa per spingerlo sin lassù non farebbe assolutamente godere della camminata, anzi; il consiglio è assoluto: qui ci vuole lo zaino porta-bimbo.

 

Altre idee interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.