Valle San Nicolò, splendida passeggiata tra pascoli e fienili

Valle San Nicolò

La Valle San Nicolò, laterale della Val di Fassa, nelle Dolomiti del Trentino, si adatta decisamente bene ad una bella escursione con i bambini, anche con passeggino. Noi l’abbiamo percorsa fino al suo termine, arrivando da Sauch alla Baita alle Cascate, immersi in un panorama irripetibile e magnifico. Venite coi noi e scoprite un vero paradiso terrestre!

  • Località di partenza: Sauch
  • Parcheggio: poco sotto il Camping Vidor (grande, gratuito)
  • Mezzi utilizzati: passeggino da trekking
  • Tempo medio: un’ora e mezza
  • Difficoltà: medio
  • Dislivello: 280 metri – Sauch m. 1726 – Baita alle Cascate m. 2000
  • Tipologia di percorso: costante salita alternata a tratti di falsopiano. Fondo dapprima asfaltato e poi sterrato

Come arrivare in Valle San Nicolò da Pozza di Fassa

A partire dall’estate 2019 non si può più arrivare in Valle San Nicolò con la macchina. Prima si posteggiava direttamente in località Sauch mentre ora le opzioni per salirvi sono due: o a piedi, oppure con trenino/navetta.

Sia per i camminatori che per i più “comodi“, l’area sosta è ora a Pozza di Fassa e s’incontra oltrepassando il paese, poco prima del Camping Vidor. Proprio lì si troverà anche la “casetta” per acquistare eventualmente i ticket per il trasporto pubblico.

Valle San Nicolò
La stupenda Valle San Nicolò salendo da Sauch

Il bus navetta ferma sia a Sauch (dove prima c’era il parcheggio) che a Baita Ciampiè, mentre il caratteristico trenino aperto permette di scendere solo a Baita Ciampiè (che è dopo Sauch). Il nostro consiglio è di scendere a Sauch, perché la strada per arrivare a Baita Ciampiè è molto facile (asfaltata) e regala un panorama davvero meraviglioso!

  • Navetta per Valle San Nicolò: 10 euro a/r, bambini 6 euro (sino a 1 metro gratis) —–> maggiori informazioni su www.fassa.com
  • Trenino per Valle San Nicolò: 14 euro a/r, bambini 6 euro (sino 2 anni gratis) —–> maggiori informazioni su www.fassa.com
Valle San Nicolò
Una gita in Valle San Nicolò è assolutamente doverosa per le famiglie

La Valle San Nicolò è percorribile anche con il passeggino in circa un’ora e mezza 

Arrivati in località Sauch (m. 1726) si inizierà a camminare lungo la meravigliosa strada asfaltata che conduce sino a Baità Ciampiè. Magnifici fienili tutt’intorno la faranno da padrone e di sicuro non si può non rimanere affascinati da questo panorama così fiabesco.

Valle San Nicolò
Camminare in Valle San Nicolò è una gioia sia per gli occhi che per il cuore

Nessuna fatica, il dislivello è minimo e il fondo asfaltato: una vera bellezza a portata di qualunque gamba e qualsiasi età. Passeggiando in mezzo ad un panorama che pare disegnato, da Sauch in poco più di mezz’oretta si perverrà a Baita Ciampiè (m. 1826) dove, volendo, ci si può tranquillamente fermare per pranzo o per una gustosa merenda.

Sono presenti numerosi tavoli anche all’aperto e i bimbi potranno correre anche qua e là, dal momento che ci sono anche dei deliziosi prati tutt’intorno, ideali anche per un bucolico picnic. Se non fosse che la distanza percorsa è veramente poca, ci si potrebbe anche fermare del tutto…

Baita Ciampiè
La bellissima Baita Ciampiè tra verdi prati
Baita Ciampiè
Da Baita Ciampiè il panorama è stupendo

Sino alla Baita alle Cascate sono poco meno di 300 metri di dislivello, ideali per tutte le famiglie

Ma l’intento è arrivare alla Baita alle Cascate: la via che da qui s’innesta, è decisamente più ardua della precedente, dal momento che il fondo diventa sterrato e sassoso e la pendenza si fa più importante. Si rende quindi necessario l’utilizzo del passeggino da trekking: un lungo rettilineo ci conduce, in breve, al limitare di un rado boschetto.

Oltrepassatolo, ci si parerà dinanzi l’ultima parte della Valle San Nicolò, con l’appuntito Col Ombert a farla da padrone. E stupendi smeraldini prati: ignorata la deviazione per il Rifugio Passo San Nicolò, già potremo notare, in lontananza, i salti d’acqua che danno il nome alla Baita alle Cascate, ristoro cui terminerà la nostra passeggiata.

Valle San Nicolò
Dopo un boschetto, la Valle San Nicolò si apre in tutta la sua bellezza
Valle San Nicolò
La strada è facile e mai impegnativa
Valle San Nicolò
L’appuntito Col Ombert domina il nostro orizzonte

Alla Baita alle Cascate si può mangiare. E ci sono prati a perdita d’occhio anche per fare un bel picnic

Con un ultimo sforzo, Baita alle Cascate (m. 2000) sarà infine conquistata. E che spettacolo! Essendo un posto veramente bucolico e dotato di prati a perdita d’occhio, è un luogo ideale per famiglie e potrete contare decine di passeggini. Nonché praticamente centinaia di bimbi giocare: ma non c’è da temere giacché il posto proprio non manca.

Se poi siete amanti della fotografia, indugiate sino al tardo pomeriggio prima di rientrare (compatibilmente con gli orari della navetta, se l’avete prenotata per il ritorno). Vedrete che la bellissima catena dei Monzoni col Col Ombert, danno il meglio con la luce serale… E vi innamorerete di questo luogo ancor di più.

Baita alle Cascate
Alla Baita alle Cascate si può mangiare
Valle San Nicolò
Le cascate alla fine della Valle San Nicolò

Dove dormire vicino alla Valle San Nicolò a Pozza di Fassa

Il punto di partenza per la Valle San Nicolò, sia a piedi che in navetta, è il Camping Vidor o Vidor Resort. E proprio qui vi consigliamo di soggiornare: è una struttura meravigliosa, assolutamente indicata per le famiglie.

Perché non è naturalmente solo campeggio: oltre alle aree riservate agli amanti dell’en plein air, vi sono camere e appartamenti, ideali per chi ha bimbi e cerca una sistemazione ampia. È possibile optare per il servizio di mezza pensione, da effettuarsi direttamente al ristorante del resort.

Cosa fare in Val di Fassa se piove: Camping Vidor Aquapark!
Pozza di Fassa – Camping Vidor

Il fiore all’occhiello è lo stupendo parco acquatico dove i bimbi si divertiranno a più non posso… E ve lo diciamo per nostra pluriennale esperienza! E, finito di sguazzare in acqua, al Mondo di Otta si continuerà a giocare: una nuova area specializzata anche per l’accoglienza dei pi piccini. E non manca ovviamente il miniclub!

Per saperne di più: leggi prezzi e servizi

4 pensieri su “Valle San Nicolò, splendida passeggiata tra pascoli e fienili

  1. Avatar
    Graziano dice:

    Descrizione perfetta che rispecchia tutta la vera bellezza del posto senza alcuna pericolosità, la poca fatica è sicuramente premiata.
    Confermo …. adatto a tutte le età.

  2. Avatar
    Damiano Vedova dice:

    Ciao Azzurra, siamo andati oggi in val san Nicolò, da segnalare che la strada aperta al transito delle auto si ferma al camping Vidor. Se si vuole arrivare fino a baita le cascate è indispensabile, per una famiglia come noi con bambini piccoli, prendere la navetta che porta fino a Mezzaselva (20€ a/r per due adulti, niente i bambini) altrimenti diventa troppo lunga. Tutto il resto perfetto come da descrizione, a parte la pioggia al momento del pic nic. Un abbraccio, seguiamo baby trekking da un paio d’anni per le nostre uscite!
    Damiano e famiglia

    • Azzurra
      Azzurra dice:

      Ciao Damiano! Grazie mille per la segnalazione! Sono tornata a casa anche io dalla Val di Fassa un paio di giorni fa e provvedo prestissimo a inserire gli aggiornamenti 🙂 Grazie inoltre per seguire babyTrekking!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.