Passeggiata all’Elferhutte con la vista più bella sulla Valle dello Stubai

Elferhutte

La Valle dello Stubai è sicuramente una delle più family friendly di tutto il Tirolo. Non per niente è tra le preferite di genitori e bambini e frequentata anche da moltissimi italiani (vista anche la sua vicinanza col confine del Brennero). Vi sono innumerevoli passeggiate che è possibile fare, ma oggi ve ne vogliamo raccontare una in particolare: dalla stazione di monte della cabinovia dell’Elfer sino all’Elferhutte, con una vista incantevole che vi parrà di essere quasi in cima al mondo. Pronti per venire con noi?

  • Località di partenza: Panoramabahn Elfer
  • Parcheggio: alla base della cabinovia Elfer (ampio – gratuito)
  • Indicazioni parcheggio Google Maps: Elferbahnen
  • Mezzi utilizzati: zaino portabimbo (passeggino da trekking non possibile)
  • Tempo medio: un’ora andata – 45 minuti ritorno
  • Difficoltà: medio
  • Dislivello:  300 metri – arrivo cabinovia m. 1796 – Elferhutte m. 2080
  • Tipologia di percorso: classico sentiero di montagna sempre in salita

Elferhutte: come arrivare, dove parcheggiare e da dove partire

Per arrivare al nostro punto di partenza, occorre giungere al bellissimo abitato di Neustift, proprio in centro alla Valle dello Stubai. Qui troveremo le facilissime indicazioni che ci permettono di guadagnare gli impianti Elfer.

Ad aspettarci un grande parcheggio gratuito dove lasciare l’autovettura e, poco distante, la cassa della cabinovia panoramica. In quattro e quattr’otto saremo quindi pronti per salirci e trovarci catapultati ai 1800 metri della stazione di monte.

Per saperne di più:

Elferhutte
Dall’Elfer la vista è veramente super

Elferhutte: si parte dalla stazione di monte della cabinovia Elfer

Una volta arrivati alla stazione di monte, subito noteremo il Panoramarestaurant Elfer: effettivamente da qui, la vista è già clamorosamente bella! Ma aspettiamo perché, dove dobbiamo arrivare, lo sarà ancora di più.

Elferhutte
Una volta sull’Elfer, saremo pronti per iniziare la passeggiata

Indugiamo però qualche minuto a guardare la grande meridiana che si trova proprio poco oltre verso il sentiero per Issenanger Alm (e Karalm, che già abbiamo provato), davvero incredibile.

E pure godiamoci gli sportivi che, da qui, si gettano col parapendio per rientrare a Neustift. Diciamo che il coraggio non gli manca, noi non sappiamo se riusciremmo mai in tale impresa!

Elfer
Arrivati sull’Elfer! Da non perdere la stupenda meridiana
Elfer
Sull’Elfer, ci si lancia in spettacolari voli sulla Valle dello Stubai

Per salire all’Elferhutte ci vuole circa un’oretta e non si può utilizzare il passeggino

Ma non distraiamoci: oggi la nostra meta è raggiungere l’Elferhutte, il rifugio che già possiamo scorgere sopra di noi, in cima alla montagna. La cartellonistica ci dà 40 minuti: più o meno ci siamo, anche se la salita si senteUn’oretta però, coi bambini, possiamo dire sia corretto.

Elferhutte
Pronti per iniziare la nostra passeggiata

La via inizia a salire totalmente a zig zag, certamente allungando un pochino il tempo di percorrenza ma anche abbattendo la pendenza. In inverno è in funzione la seggiovia che conduce direttamente all’Elferhutte, poiché qui si scia e le piste sono proprio tutt’intorno.

Noi camminiamo nel boschetto che, certamente, in estate invece regala una piacevole frescura nelle giornate maggiormente soleggiate. È sempre tanta la gente che intraprende questo sentiero: il panorama infatti è super.

Elferhutte
Si sale a zigzag nel boschetto
Elferhutte
La vista è meravigliosa e si spinge sino Innsbruck

Per arrivare all’Elferhutte si superano circa 300 metri di dislivello. Ma il panorama li vale tutti

Qua e là gli alberi si diradano permettendo di ammirare la sottostante Valle dello Stubai, con Neustift sotto di noi sino a Mieders e oltre, sino Innbruck e Hall in Tirol. Forse una delle viste più belle del Tirolo!

Elferhutte
In inverno, è in funzione una seggiovia che sale
Elferhutte
Qua e là, qualche cimelio storico

Piano piano che si sale, naturalmente la meta si avvicina. E, dopo poco, la potremo vedere proprio sopra di noi. Sembra ancora così lontana! Ma non temete, ormai ci siamo quasi, ancora una ventina di minuti di passeggiata.

Che ormai, lasciata la foresta alle spalle, è ancora più piacevole perché decisamente super panoramica. Qua e là pure qualche panchina invita alla calma e al relax, concedendo anche un po’ di riposo agli escursionisti stanchi (e ai bambini).

Elferhutte
La salita è costante e non molla mai
Elferhutte
Però… Prima o poi si arriva!

Dall’Elferhutte si vede sino Innsbruck… E si può naturalmente mangiare

Dopo circa un’oretta, l’Elferhutte (m. 2080) è finalmente conquistato!
Da qui si potrebbero intraprendere numerose escursioni. Come raggiungere Karalm attraverso il panoramaweg oppure anche Autenalm (quasi sotto di noi) o diverse cime, decisamente riservate agli esperti poiché impegnative.

Elferhutte
L’Elferhutte regala uno spettacolo unico
Elferhutte
Montagne così vicine che sembra di toccarle!

Noi ci godiamo invece la vista mozzafiato mangiando qualcosa accomodati sulle panche del rifugio. Qualora non vi sentiste di spendere però, non temete, potete anche sedervi negli adiacenti prati e consumare il pranzo al sacco.

Una volta riposati e ristorati poi, potremo continuare verso altre mete oppure ridiscendere verso valle, magari scoprendo qualche altro splendido trekking che la Valle dell Stubai cela per voi.

Elferhutte
Tantissime eventuali altre destinazioni
Elferhutte
E anche qualche sorpresina per i bambini

Elferhutte: orari d’apertura, contatti e informazioni utili

Elferhutte
Itinerario per Elferhutte – Geoflyer Europe 3D Maps

Altre idee interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.