Escursione in Val Federia, il paradiso di Livigno

Val Federia

Livigno è senz’altro una delle mete top per le famiglie in Valtellina e in Lombardia. Qui tutto è veramente pensato per essere a misura di bambino: passeggiate, parchi, attività… Perfino il biking! E oggi vi vogliamo portare con noi alla scoperta di una delle valli laterali più belle, tutta da vivere e gustarsi senza troppa fatica: saliamo infatti in Val Federia dal Ponte della Calcheira per arrivare all’Agriturismo Val Federia, ossia uno stupendo ristoro dove mangiare e rifocillarsi. Naturalmente con vista!

  • Località di partenza: Ponte della Calcheira
  • Parcheggio: parcheggio comunale P3 Calcheira (medio – gratuito)
  • Indicazioni parcheggio Google Maps: Ponte della Calcheira
  • Mezzi utilizzati: zaino portabimbo (passeggino da trekking possibile ma attenzione alla lunghezza)
  • Tempo medio: due ore e mezza circa andata – due ore ritorno
  • Difficoltà: facile – medio
  • Dislivello: 350 metri – Ponte della Calcheira m. 1852 – Agriturismo Val Federia m. 2207
  • Tipologia di percorso: classica forestale in salita ma dalla pendenza dolce e modesta

Val Federia: come arrivare, da dove partire e dove parcheggiare

Per arrivare al nostro punto di partenza, dovremo seguire la via che, da Livigno, conduce verso il tunnel del Gallo. Ma non dovremo spingerci così in là: all’altezza della deviazione per la Latteria di Livigno (segnalata) dovremo voltare a sinistra, all’interno del paese.

La nostra destinazione, Val Federia, è segnalata: percorriamo la via asfaltata sino a raggiungere il comodo parcheggio (diviso in più aree sosta), posteggiamo e inforchiamo i nostri zaini, pronti per la passeggiata.

Indicazioni parcheggio Google Maps: Ponte della Calcheira

Val Federia
La Val Federia è il paradiso di chi ama la montagna

Per l’escursione in Val Federia si parte dal Ponte della Calcheira e si segue il percorso vita

Iniziamo dunque salendo verso il Ristorante La Calcheira: non lo raggiungeremo però. Infatti imbocchiamo, appena prima del ponte, la forestale che s’inoltra nel bosco alla sinistra del torrente.

Val Federia
Pronti per iniziare la passeggiata
Val Federia
Si cammina facilmente quasi in piano, nel bosco

La via è veramente molto semplice: la pendenza praticamente nulla. Il paesaggio assai bucolico: qua e là, lungo il sentiero, troviamo anche le stazioni del “percorso vita“: ideale per tenersi in forma anche durante la passeggiata!

Questa parte iniziale di Val Federia è più “boschiva” e permette di godere della deliziosa frescura offerta dalle piante lungo il tragitto. Dall’altra parte del torrente, più in alto, è situata la carreggiata che conduce alle casette che si trovano nella parte abitata del territorio (percorribile solo con apposito permesso).

Val Federia
Ci si allena anche col percorso vita
Val Federia
Dall’altra parte del torrente le casette della Val Federia

Per arrivare all’Agritur Federia in fondo alla valle ci vogliono due ore e mezza, molto semplici

Una volta passati sull’altra sponda del fiume (grazie ad un pittoresco ponte), significherà che manca poco al termine della prima parte ideale del nostro itinerario.

Val Federia
Si continua a camminare in mezzo al verde
Val Federia
Verde, fiori, colori… Una vera magia

Gli alberi infatti iniziano a diradarsi offrendoci sempre più scorci d’alta quota: in breve infatti, guadagneremo le ultime abitazioni della Val Federia… Che bello vivere qui, in questo silenzio splendido interrotto soltanto dai fischi delle marmotte!

Chi fosse già stanco (oppure, spingendo il passeggino, non avesse più voglia di proseguire), potrebbe optare per la deviazione facile verso la Tea da Memi (m. 2072), ristoro aperto e decisamente invitante. Attenzione però che, col passeggino, vi è un guado da compiere… Tenete conto.

Val Federia
Si cammina praticamente in paradiso
Val Federia
Volendo, si potrebbe prontamente deviare verso la Tea da Memi

La Val Federia si può percorrere anche col passeggino da trekking. Ma anche con l’ebike 

Noi però, che non ci distogliamo dal nostro proposito, decidiamo naturalmente di proseguire. Ci ricongiungiamo quindi alla strada asfaltata per lasciarci soggiogare da un panorama davvero spettacolare.

Val Federia
La Val Federia regala scorci impagabili
Val Federia
Un paesaggio veramente bucolico

La Val Federia infatti si apre dinanzi a noi con la sua verde bellezza… Impossibile restarne indifferenti! E quindi… Scattando una marea di fotografie, continuiamo la nostra escursione. Il fondo diviene ora sterrato, regalandoci ancor più una sensazione di pace e meraviglia.

Ci troviamo ora al Pian de l’isoleta (m. 2034): siamo a metà strada come altitudine ma non come via… Ci rimane ancora parecchio da camminare, ma lo spettacolo naturale davvero non ci farà sentire per nulla la fatica.

Val Federia
Pian de l’isolata: siamo a metà strada (più o meno)
Val Federia
Volendo, c’è anche posto per fare bucolici picnic

Il dislivello per arrivare all’Agriturismo Federica è di 350 metri. Tutti su facile forestale

Ignoriamo, poco oltre, la deviazione per il Rifugio Cassana (m. 2601): si salirebbe infatti al valico omonimo (punto di collegamento con l’Engadina), punto d’interesse sia paesaggistico che storico (il ristoro è infatti una vecchia caserma militare della Grande Guerra). Ci andremo sicuramente un’altra volta.

Val Federia
Si ignora la deviazione per il Rifugio Cassana
Val Federia
Tante casette sparse qua e là rendono il paesaggio ancor più bello

All’orizzonte vediamo invece una casetta: sarà la nostra meta? Assolutamente no! È uno dei baitelli che servono per la monticazione e il ricovero del bestiame. Nulla però vieta di fare una pausa.

Il panorama muta continuamente, divenendo via via sempre più maestoso. Voltandoci, potremo anche notare quanta strada abbiamo percorso: parecchia vero? Eppure, data la dolcezza della pendenza, non sembra proprio. La fatica sembra essere bandita.

Val Federia
Si continua sempre senza troppa fatica
Val Federia
La strada percorsa è proprio tanta

In Val Federia si possono sentire (e avvistare) tantissime marmotte. Aguzzate la vista!

Mano a mano che si sale, il paesaggio diviene sempre più “aspro“, con le alte vette imbiancate che chiudono l’orizzonte tutt’intorno. E, secondo noi, aumenta anche la sua magia… Fate poi silenzio: qui ci sono tantissime marmotte e sentirete i fischi! Poi dovrete aguzzare la vista per vederle…

Marmotta
Pronti ad avvistare le marmotte?
Val Federia
I bambini nono staranno più nella pelle per vederle!

Il torrente Federia scorre alla nostra sinistra, un po’ sotto rispetto al suolo che stiamo calcando. Potremo verificare quanto manca guardandolo: quando sembra a livello della sede stradale, significa che non manca più molto.

E quindi, circa dopo curva, posso dopo passo… Ecco che l’Agriturismo Federia comparirà come un miraggio alla fine di questa splendida passeggiata, offrendoci la vista più speciale ammirata sinora.

Val Federia
Passo dopo passo, la meta si avvicina sempre più
Agriturismo Federia
Infine, l’Agriturismo Federia si para dinanzi ai nostri occhi

L’Agriturismo Federia è aperto e si mangia molto bene. C’è anche un delizioso parco giochi

L’Agriturismo Federia (m. 2207) o Cheseira de Val Federia è un accogliente ristoro dedicato a chi ama la montagna e vuole viverla nella sua accezione più vera. Qui infatti il cibo è genuino e gli arredi pure: all’interno, il caminetto è qualcosa di splendido!

Agriturismo Federia
Chi ha fame?
Agriturismo Federia
L’Agriturismo Federia è un ristoro semplice ma molto bello

Fuori invece si può pranzare assaporando sia un ottimo piatto tipico che un panorama super: cosa volere di più? Ah sì, c’è anche un delizioso parco giochi per i più piccini, che così si sentiranno accolti anche loro a 360 gradi.

Attraversando il ponticello di legno e proseguendo per poche decine di metri, si avrà la possibilità di entrare ancora più in contatto con la natura e scattare qualche fotografia ancor più scenografica. Volendo, si potrebbe proseguire pure per arrivare al Carosello 3000 ma noi, per oggi, ci accontentiamo di quanto fatto.

Agriturismo Federia
L’Agriturismo Federia è situato in un luogo dall’indubbio fascino
Agriturismo Federia
Gli scorci sono tutti veramente spettacolari
Val Federia
All’Agritur Federia si incontrano tantissimi animali

La Val Federia è una delle classiche passeggiate nei dintorni di Livigno

Non dimentichiamo che Livigno è anche la “patria” del biking: e qui all’Agriturismo Federia si può tranquillamente giungervi senza problemi. Pure con l’ebike: come praticamente dappertutto, vi sono punti di ricarica, per ripartire poi senza problemi.

Dopo una sana e deliziosa mangiata, saremo poi pronti per tornare a valle… Facendo il pieno di questi splendidi paesaggi e custodendoli sempre nel nostro cuore.

Val Federia
La Val Federia è adattissima anche per le biciclette
Val Federia
La Val Federia è anche la meta ideale per le famiglie con i bambini
Si possono in contrare un sacco di animali

Agriturismo Federia: orari d’apertura, contatti e informazioni utili

Itinerario per Val Federia
Itinerario per Val Federia – Geoflyer Europe 3D Maps

Altre idee interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.