Daimer Alm, coi bambini nella Valle Aurina più segreta

Daimer Alm

Che la Valle Aurina sia piena di stupende malghe è ormai cosa nota. Che le si scopra quasi per caso, forse anche: si cammina in mezzo a splendidi prati e, quando meno te l’aspetti, ecco comparire un pittoresco ristoro dove riposarsi e ammirare un panorama da sogno. E così, anche oggi, vi portiamo a scoprire un altro gioiello di questo territorio che amiamo sempre più e che regala incredibili soddisfazioni: Daimer Alm, ai piedi del Sasso Nero.

  • Località di partenza: Ristoro Stallila
  • Parcheggio: alla località di partenza (medio, gratuito)
  • Indicazioni parcheggio Google Maps: Stallila posto di Ristoro
  • Mezzi utilizzati: zaino portabimbo (passeggino da trekking non possibile per pendenze)
  • Tempo medio: un’ora e mezza circa andata – un’ora e dieci ritorno
  • Difficoltà: medio
  • Dislivello: 400 metri – Ristoro Stallila m. 1472 – Daimer Alm m. 1872
  • Tipologia di percorso: classica forestale in pendenza lieve-moderata sino a Schollbergalm e poi più ripida sino a Daimer Alm

Daimer Alm: come arrivare a da dove partire

Per arrivare al Ristoro Stallila, punto di partenza della nostra camminata odierna, dobbiamo raggiungere da Campo Tures l’abitato di San Giovanni tra Lutago e Cadipietra e, successivamente, voltare a sinistra in via Kohler Lahna.

Seguiamo quindi tutta la strada (che diventa anche stretta in alcuni punti) fino a guadagnare il nostro Ristoro Stallila che offre parecchi posti auto gratuitamente. Meglio giungere presto la mattina poiché si riempiono piuttosto rapidamente!

Indicazioni parcheggio Google Maps: Stallila posto di ristoro

Ristoro Stallila
Il paesaggio al Ristoro Stallila è già strepitoso

Daimer Alm: si parte dal Ristoro Stallila sopra San Giovanni e ci vuole un’ora e mezza

Una volta spento il motore, saremo pronti per iniziare la passeggiata odierna. Seguiamo quindi l’ampia forestale 23A che supera il Ristoro Stallila (m. 1472) e s’inoltra rapidamente nel bosco.

Ristoro Stallila
Il bellissimo Ristoro Stallila, punto di partenza della nostra escursione
Ristoro Stallila
Il Ristoro Stallila offre anche un parco giochi
Daimer Alm
Ci inoltriamo così nel bosco

Questo primo tratto è praticamente pianeggiante e non faremo assolutamente alcuna fatica. In breve poi, troveremo anche la deviazione per Rotbachlam (m. 1416) sull’altro versante della montagna. Difatti questo itinerario può essere intrapreso anche partendo da lì, con un dislivello maggiore di circa 50 metri.

Noi proseguiamo tranquilli e, poco dopo, un tornante ci permetterà d’alzarci un pochino di quota per raggiungere Ortneralm (m. 1611) un delizioso maso chiuso al pubblico. Dietro però, una stupenda cascatella che vale proprio la pena di vedere!

Daimer Alm
Dopo dieci minuti, la deviazione per Rotbachalm
Ortneralm
Ortneralm, maso chiuso al pubblico
Ortneralm
Passata Ortneralm si continua a salire

Volendo,a Daimer Alm si va con passeggino. Ma lo sconsigliamo, vista la pendenza (e i 400 metri di dislivello)

Però la via è ancora lunga e quindi bisogna senz’altro rimettersi in marcia. Una nuova curva ci consente nuovamente di guadagnare altri metri d’altitudine: dobbiamo superare un balzello roccioso (coperto di verde però) per cui la pendenza aumenta leggermente.

Daimer Alm
Finalmente il bosco si dirada e offre un paesaggio arioso e aperto
Daimer Alm
Ecco che poi possiamo ammirare la Valle Aurina sottostante

Dopo un pochino di fatica, finalmente il bosco si dirada e ci regalerà un paesaggio davvero incredibile: ammirate la bellezza di questa Valle Aurina nascosta!

Poco sopra vediamo una costruzione: ma sarà già Daimer Alm? Certo che no! Si tratta di Schollbergalm (m. 1650) che sulla cartellonistica all’inizio del sentiero era segnalata come aperta al pubblico. Purtroppo non è più vero da qualche anno (e infatti non c’è alcuna bandiera sventolante): tocca proseguire!

Daimer Alm
Ma quella è Daimer Alm? No, Schollbergalm, chiusa al pubblico
Schollbergalm
Un tempo Schollbergalm era aperta al pubblico, ma ora non più

Sulla strada per Daimer Alm troviamo Schollbgeralm. Ma è chiusa al pubblico

Anche se, naturalmente, possiamo concederci una pausa rigenerante accomodati su un prato. Ora inizia la salita più tosta (anche più panoramica a dire il vero) e non più mitigata dal fresco degli alberi.

Daimer Alm
Si può comunque fare una pausa rilassante
Daimer Alm
Anche le mucche si godono il meraviglioso panorama

In fondo possiamo già vedere l‘inconfondibile sagoma di una casetta (di una stalla, a dire il vero): eccola là la nostra Daimer Alm! Manca ancora un bel pezzettino ma sicuramente, immersi in questa natura da sogno, faremo meno fatica.

La via, sempre una larga forestale, è piantumata in alcuni punti (i più pendenti). Dietro di noi si stagliano le alte cime della Valle Aurina e possiamo anche riconoscere, in alcune radure verdi, alcune delle malghe che abbiamo già visto, come Niederhoferalm (sopra San Giovanni) o l’area di Speikboden.

Daimer Alm
Daimer Alm si trova ai piedi di una fantastica cascata
Daimer Alm
Nei punti più pendenti, la via è piantumata

Daimer Alm organizza anche colazioni ed è aperta la sera. E il panorama è spettacolare

Dopo circa un’ora (abbondante) di camminata, finalmente Daimer Alm (m. 1872) pare avvicinarsi a noi e offrirsi in tutto il suo splendore. Proprio dietro, il fragore di una spettacolare cascata ci fa comprendere come la Valle Aurina sia davvero piena di sorprese e ogni suo angolo ci riservi inaspettata magia.

Qui ci si può concedere finalmente una pausa: ce la siamo certamente meritata! Daimer Alm è davvero una chicca imperdibile: per i più mattinieri, sino alle 10 organizza pure colazioni a base di prodotti propri (come il burro, una bontà). È anche aperta la sera, per godersi un fantastico tramonto.

Al ritorno si può effettuare una facile deviazione per Rotbachalm, poco lontano dal Ristoro Stallila

Da qui si potrebbe proseguire per il Rifugio Vittorio Veneto Schwarzensteinhutte (m. 2292) ma è senza dubbio una via riservata ai più esperti, giacché prevede tratti attrezzati. Anche se, sicuramente, meriterebbe una visita (coi bambini grandi o addirittura senza).

Dopo un buon piatto tipico (qui è imperdibile il formaggio grigio) e una sosta lunga lunga, saremo poi pronti per rientrare al Ristoro Stallila. Se avrete ancora forza nelle gambe, potrete fare una deviazione a Rotbachalm (m. 1412), giusto per vedere anche qualcosa di nuovo. Il panorama, anche da lì, è davvero meraviglioso.

Rotbachalm
Al ritorno, vale la pena effettuare la deviazione sino Rotbachalm
Rotbachalm offre un panorama top verso tutta la Valle Aurina
Rotbachalm
A Rotbachalm si può naturalmente fare merenda

Orari di apertura di Daimer Alm e informazioni utili

Daimer Alm itinerario
Itinerario per Daimer Alm – Geoflyer Europe 3D Maps

Dove dormire in Valle Aurina 

Le soluzioni in Valle Aurina sono veramente infinite. Tre le più comode, possiamo sicuramente suggerirvi l’Hotel Alpin Royal di San Giovanni, ottimo per partire alla scoperta di tutto il territorio e delle sue stupende passeggiate.

Camere luminose e grandi, area wellness con giardino, sala giochi e soprattutto una cucina veramente curata, ricercata e buonissima. Essendo direttamente sulla statale, ci si può spostare anche tranquillamente in autobus: la fermata è a 200 metri.

Per saperne di più: leggi informazioni e prezzi

Alpin Royal Hotel
Lo stupendo panorama dalla camera, con il torrente Aurino

Se invece cercate un’alternativa, allora una vacanza in maso è quello che fa per voi. Noi abbiamo alloggiato al magnifico Redenhof di Lappago, nella Valle di Selva dei Molini.

Appartamenti grandi e finemente arredati, una sala giochi situata su un intero piano del fienile, possibilità di fare la conoscenza degli animali ed entrare in stalla… E in più, la squisita cura di Verena, la proprietaria che, con al sua dolcezza, saprà farci sentire davvero a casa.

Per saperne di più: leggi informazioni e prezzi

Redenhof
Il magnifico Maso Redenhof di Lappago

Altre escursioni in Valle Aurina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + sedici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.